Crisi di Cipro

L'economia di Cipro era florida negli ultimi anni, ma nel 2012 è stata colpita dalla crisi finanziaria e delle banche dell'Eurozona. Nel mese di giugno 2012 il governo cipriota ha dichiarato di aver bisogno di 1,8 miliardi di euro di aiuti esterni per supportare la Cyprus Popular Bank. Poi è arrivato il downgrade di Fitch: l'agenzia di rating rilevava che a Cipro servivano altri 4 miliardi di euro per sostenere le proprie banche e che i tre istituti di credito più importanti dell'isola erano eccessivamente esposti nei confronti della crisi greca.

Cipro è nell'euro dal 1° gennaio 2008.

A marzo del 2013, in cambio degli aiuti promessi dall'Eurozona, il governo cipriota, rappresentato da Nikos Anastasiades, si è impegnato ad operare un prelievo forzoso sui conti correnti dei propri cittadini. Le banche sono state chiuse per quattro giorni.

La crisi di Cipro ha conosciuto così una nuova fase.

Elezioni Europee 2014 | Cipro, risultati finale: Disy è il primo partito

Cipro elegge sei membri del Parlamento Europeo. Ecco tutti i dati su affluenza e risultati definitivi delle elezioni... Continua...

Cipro, il presidente Anastasiades offre nazionalità a titolo di rimborso

Manovre di avvicinamento a Cipro per corteggiare gli investitori russi con lo specchietto della nazionalità europea. Continua...

Piano di salvataggio su Cipro: Schaeuble chiede voto unanime e veloce al Parlamento tedesco

Il cancelliere, nel 2015, potrebbe lasciare la conduzione del governo tedesco anche in caso di rielezione. Sarebbe la... Continua...

Corea del Nord: Pyongyang ordina l'evacuazione delle ambasciate straniere

Seul manda in acqua due cacciatorpedinieri con moderni radar anti-missili. Gli Stati Uniti sono pronti a prendere... Continua...

Crisi di Cipro, il presidente rassicura: "Non vogliamo lasciare l'euro"

Il capo dello Stato dice che la bancarotta per ora è stata scongiurata e che Cipro non ha intenzione di lasciare la... Continua...

Crisi Cipro: si dimette il presidente di Bank of Cyprus

Andreas Artemis lascia in polemica con la decisione di accettare il piano di salvataggio che prevede i prelievi forzosi. Continua...

Crisi Cipro, Merkel: "Resti nell'euro, ma suo modello di business è morto"

Nicosia boccia gli aiuti dell'Eurozona, il cancelliere attende una nuova proposta e boccia senza appello la... Continua...

Crisi Cipro: il governo studia un "piano B", ma è scontro tra Ue e Russia

Niente più prelievo forzoso, intanto si pensa a un blocco dei depositi e la Russia minaccia l'Europa Continua...

Crisi Cipro: il Parlamento boccia il prelievo forzoso

L'approvazione del piano per il prelievo forzoso è a rischio, e a Cipro si cercano misure alternative. Intanto l'Europa... Continua...

Cipro, non teme nulla l'altra metà dell'isola: l'ascesa turco-cipriota

Il prelievo forzoso, se ci sarà, riguarderà solo i conti correnti greco-ciprioti: ecco perchè Continua...