Nuova incursione leghista nel campo Sinti

foto da www.flickr.com, album di luca gambi, creative commonsQuesta mattina a Mestre un gruppo di leghisti è intervenuta per bloccare i lavori di costruzione di alcune case per un gruppo di sinti. Dopo il 3 giugno le guardie padane tornano alla carica un’altra volta. “Il sindaco di Venezia Massimo Cacciari” ha dichiarato stamattina il capogruppo della Lega in consiglio comunale, Alberto Mazzonetto, “rinunci alla assurda costruzione di questo campo e si rivolga alla città. Chiediamo un referendum perchè siano i veneziani ad esprimersi su un opera che costa denaro pubblico e che non va ad aiutare quei veneziani sotto sfratto o privi di casa che sono la vera emergenza abitativa della città».

I manifestanti, intorno alla cinquantina, si sono posizionati in due punti diversi ritenuti i possibili accessi all’area dove sono previsti i lavori per il campo sinti: al cantiere, comunque, non è arrivato nessuno per l’inizio dei lavori. “Andremo avanti a oltranza “ha annunciato Mazzonetto “oggi e nei prossimi giorni per impedire questo progetto. Il sindaco dovrebbe dimettersi”.
Dunque la Lega continua a cavalcare i peggiori istinti della società italiana. Come dire, l’erba cattiva non muore mai.
Voi che ne pensate?

Via / Repubblica

  • shares
  • +1
  • Mail
29 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO