I No-Tav minacciano di bloccare l'Italia, oggi alle 18. Intanto a Roma occupano la sede del PD ...

Non si ferma in Val di Susa la guerriglia fra i manifestanti anti tav e le forze dell’ordine. Anzi, si avvicinano le 18, ora in cui, dovrebbe scattare la minaccia di “bloccare” l’Italia.

Infatti ieri il leader dei No Tav Alberto Perino aveva gridato: ”Domani ci riprenderemo il presidio. Non ci fermeremo e alle 18 organizzeremo una serie di blocchi in tutta Italia". Nel frattempo, oggi pomeriggio a Roma, un gruppo di No-tav (una cinquantina di ragazzi) ha occupato la sede nazionale del Partito democratico (al grido Pd uguale profitti democratici!) per dimostrare che i manifestanti della Val di Susa non sono soli e per protestare anche contro il Pd.

Bersani è disponibile a incontrarli ma i manifestanti non sembrano interessati, chiedono di mettete sul sito del Pd comunicato unilaterale e "provocatorio". Il Pd è disponibile a pubblicare sul proprio sito il comunicato dei manifestanti No-tav che occupano la sede del partito ma chiede che al primo punto sia aggiunto che i manifestanti si impegnano a condurre la loro protesta senza alcun ricorso alla violenza. Al momento è in corso una riunione dei no tav nella sede dei Democratici.

Ne è passato di tempo quando Marco Pannella si presentò a Botteghe Oscure gridando insulti contro il Pci e ricevendo in cambio un … pugno in faccia che lo stese ko!

Vota l'articolo:
3.60 su 5.00 basato su 5 voti.  

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO