Angelino Alfano "scopre" che Bossi non è più alleato del Pdl ... Berlusconi come don Falcuccio?

Scritto da: -

E questo sarebbe il segretario intelligente, colto, carismatico che, come disse l’altro giorno Silvio Berlusconi: ”Si mangia tutti gli altri segretari a colazione, a pranzo e a cena?”. Parliamo, evidentemente di Angelino Alfano che in una intervista al settimanale “Chi” afferma testualmente: “”Queste elezioni rappresentano i titoli di coda di un film che sta per chiudersi: Gli elettori ci vedranno senza la Lega al Nord”.

Per Alfano, che domani incontrerà con Casini e Bersani il premier, questo è il “dazio altissimo” che il Pdl ha dovuto pagare per sostenere il governo di Mario Monti: “Abbiamo perso un alleato, sacrificando i nostri interessi per il bene dell’Italia. Certo, il Pd non ha sconquassato un’alleanza. Noi abbiamo lasciato Bossi senza guadagnare l’alleanza con Casini. Speriamo che i cittadini capiscano e ce lo riconoscano”.

Un piccolo particolare, è Bossi che ha lasciato Berlusconi, non viceversa. Quindi, alle prossime amministrative il Pdl correrà senza Lega Nord. Anche secondo Angelino Alfano ormai la spaccatura con il Carroccio è insanabile. Ne è passata di acqua sotto i ponti da quando il “Ghe pensi mi” pronosticava per il suo partito la maggioranza assoluta! Ora, i sondaggi lo danno con l’acqua alla gola, attorno al 20%, poco più: una debacle mai subita da nessun altro partito in Italia in così poco tempo.

Berlusconi e il fido Angelino sono rimasti come Don Falcuccio … Ecco perché stanno così avvinghiati a Monti. Dopo il ko delle urne grideranno in un sol coro che hanno pagato salato il loro alto senso di responsabilità verso lo Stato e verso gli italiani. Taca banda!

Vota l'articolo:
3.50 su 5.00 basato su 4 voti.  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su Angelino Alfano &quote;scopre&quote; che Bossi non è più alleato del Pdl ... Berlusconi come don Falcuccio?

    Posted by: boh1

    bene..ovviamente non tutto il marcio sta nel pdl..ma come si dice, il pesce puzza dalla testa. Una volta scardinata e scomparsa la coaliziona più affarista, liberticida, e corrotta della storia repubblicana , il cammino è ancora lungo anche perchè sono lunghe le ripercussioni del ventennio berlusconiano, che si è aggiunto al ventennio socialista del grande maestro craxi generando quel famoso debito pubblico devastante, che tutti menzionano , che tutti ricordano ma che in pochi ricordano chi lo generato. La cosiddetta nuova repubblica doveva mettere una pezza colmare i disastri socialisti e invece siamo arrivati a un passo dalla bancarotta, col premier che scappa con la coda tra le gambe incapace di governare , nonostante le regalie , i suoi stessi avvocati , legali e manager preposti nel parlamento. Le prossime generazioni dovranno mettere mano e ricucire per almeno 50 anni i danni dell impero socialista berlusconiano. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su Angelino Alfano &quote;scopre&quote; che Bossi non è più alleato del Pdl ... Berlusconi come don Falcuccio?

    Posted by: pigi

    Infatti: il debito nessuno dice come si è generato. Si è speso in appalti? Non lo si dice perché basta poco a verificare che opere pubbliche in Italia se nel sono fatte pochissime da trent'anni, esclusi i mondiali. Quindi poche opere pubbliche non possono generare grandi debiti. Il debito pubblico devastante in Italia è stato fatto con le PENSIONI, che in Italia costituiscono il 14 per cento del PIL, il doppio degli altri paesi dell'OCSE, dati forniti dall'OCSE stessa. A partire dal 1969, con l'introduzione delle pensioni d'anzianità e con legare la pensione all'ultima retribuzione, abbiamo consentito a milioni di persone di andare in pensione a cinquant'anni o meno, mentre la vita media tende agli ottanta. Il 14 per cento del PIL per le pensioni, mentre le grandi opere pubbliche arriveranno sì e no al 3 per cento. Questo per far capire l'ordine di grandezza delle cifre in gioco. Scritto il Date —

 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Polisblog.it fa parte del Canale Blogo News ed è un supplemento alla testata Blogo.it registrata presso il Tribunale di Milano n. 487/06, P. IVA 04699900967.