Gasparri e la coca di chi fa TV... ma in parlamento?



Questa la trovate linkata direttamente su Ok Notizie, riportata dal blog Wildgretapolitics. Maurizio Gasparri interivstato da Klauscondicio risponde a una specifica domanda sull'uso di droghe tra chi fa TV: “Chi fa uso di cocaina non dovrebbe andare in Tv a condurre programmi. Lo dico anche in virtù del mio impegno sul campo nella lotta contro la droga, al fianco di don Pierino Gelmini. Il problema è che bisognerebbe fare dei controlli che non è consentito fare. Non possiamo fare l’antidoping ai conduttori Tv. Chi comunica con il pubblico e fa uso di droghe non si mette nella migliore condizione di equilibrio e di salute fisico-mentale per essere attendibile”.

Nulla da eccepire Onorevole Gasparri, ma quello che mi chiedo (e che si chiede anche Wildgretapolitics) è sostanzialmente questo: ma allora perchè chi fa uso di droga in parlamento può fare politica? Perchè che la cocaina circoli nei Palazzi romani è ormai roba a cui manca solo l'ufficialità visto che lo ha di recente dichiarato anche Giovanardi. Ufficialità che circa due anni fa poteva andare in onda in prima serata, ma è stata negata dall'Authority. I controlli di cui parla Gasparri dunque non è consentito farli non solo tra i conduttori televisivi.

Già, perchè tutti voi ricorderete del servizio che "Le Iene" avevano realizzato per documentare il test antidroga (anonimo, lo ricordiamo, anonimo) effettuato di nascosto a 50 deputati. Secondo indiscrezioni ben 16 test erano risultati positivi, ma dopo una serie di botta e risposta tra garante della privacy e autori del programma, quel servizio fu brutalmente censurato.

Si aggiunge al servizio de "Le Iene" la bocciatura della proposta dell'Onorevole Casini di sottoporre al test antidroga tutti i parlamentari italiani. Quindi, caro Gasparri, Lei che è stato ministro delle telecomunicazioni (per onor di cronaca, non in carica ai tempi del servizio della banda di Luca e Paolo) prima di parlare di droga tra i conduttori televisivi, non dovrebbe magari pensare a quando ci è stato negato proprio dalla TV e da chi dovrebbe gestirne i contenuti, di sapere se chi ci governa fa uso di stupefacenti?

E' più grave che fa uso di droghe chi presenta il solito quiz, la solita passerella di starlette, il solito programma di moviola o che invece cocaina e affini siano usati da chi punta il dito e firma leggi che criminalizzano l'uso di qualsiasi sostanza detta, da loro, stupefacente?

  • shares
  • +1
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO