Concorso scuola rimandato per il maltempo: il comunicato del MIUR

Scritto da: -

19.00: Ecco il comunicato ufficiale del MIUR:

«A causa delle avverse condizioni meteorologiche previste dalla Protezione Civile per i prossimi giorni in tutta Italia, le prove scritte del concorso, programmate per lunedì 11 e martedì 12 febbraio, sono rinviate. Le nuove date per lo svolgimento delle prove saranno comunicate sul sito del Ministero. Sono invece confermate le prove previste per mercoledì 13 febbraio e per i giorni successivi, salvo diverso avviso che sarà eventualmente pubblicato sul sito del Miur. In queste ore il Ministero sta inviando una e-mail di avviso a tutti i candidati che avrebbero dovuto sostenere la prova scritta lunedì 11 e martedì 12».

18.00: il concorso per la scuola è stato sospeso per il maltempo.

Le prove scritte dell’11 e del 12 febbraio, che riguardano le selezioni per le assunzioni di personale docente per la scuola dell’infanzia e primaria, sono state rimandate. Confermata invece, almeno per il momento, quella del 13 febbraio. Le nuove date saranno comunicate prossimamente sul sito ufficiale del Miur.

Ricorso Anief accolto

Una notizia destinata a rivoluzionare ancora le sorti del concorso scuola 2012-2013: il Tar del Lazio, infatti, ha accolto il ricorso dell’Anief (Associazione Nazionale Insegnanti E Formatori) contro la soglia di esclusione e ammissione alle prove scritte.

Come noto, il test prevedeva una soglia di 35 punti su 50 per accedere agli scritti. Ma con la sentenza del Tar del Lazio, sono ammessi agli scritti, il cui calendario va dall’11 al 21 febbraio, tutti coloro che avevano raggiunto la sufficienza (30/50). Ecco il commento del presidente dell’Anief, Marcello Pacifico:

«Ancora una volta la giustizia ha sanato una evidente condizione di illegittimità che aveva escluso dalle selezioni candidati che ora possono dimostrare il loro merito».

L’ammissione è con riserva. Il 7 febbrao è prevista una nuova udienza, che coinvolge altri 5mila candidati. Potrebbero essere riammessi anche loro.

I risultati del test

Concorso scuola 2012 - Risultati

Ecco un’analisi dei risultati del concorso scuola 2012, che per il Ministero, nonostante le polemiche, è stato un successo.

In particolare, attraverso l’analisi dei dati delle classi di concorso, secondo il MIUR

«i test hanno selezionato comunque delle competenze (vedi tabella 1) e non sono stati una semplice “lotteria”».

I risultati, insomma, sembrano proprio collegati al percorso di studi dei candidati:

Ammessi alle classi di concorso delle secondarie: I grado 48,5%; II grado 45,0%
Ammessi alle classi di concorso della scuola primaria: 22,9%
Ammessi alle classi di concorso dell’infanzia: 18,9%.

Il test di Polisblog: promossi!

Test Miur: Promosso

18 dicembre 2012: a breve daremo conto di alcune altre testimonianze che ci sono arrivate a editorial@blogo.it. Nel frattempo, però, abbiamo fatto il test, per provarlo e per raccontarvi.

Come saprete, su Scuola in chiaro ci sono batterie di test disponibili.

Mi sono dato alcune regole: non ho letto nulla a proposito di come fosse il test, né mi sono preparato prima in qualche modo; volevo fare più in fretta possibile e non ricontrollare e dare tutte le risposte, anche se sapevo che fra saltarne una dubbia e darne una sbagliata c’è, ovviamente, una certa differenza.

Così ho scelto lingua inglese, poi ho iniziato il test ed ho risposto in fretta dove riuscivo e ho “consegnato” il modulo online senza ricontrollare nulla.

Ho ottenuto questo risultato: 43 risposte esatte su 50, 7 risposte errate, in 23 minuti e 36 secondi. Punteggio finale:39,5.

Insomma, sarei passato.

19.30: Anna racconta a Polisblog che ha passato il test a Torino, con 40,5 punti. Ci racconta che tutto si è svolto con regolarità (a parte una collega-candidata che ha spento inavvertitamente il computer con il ginocchio, e non si sa che fine farà il suo test. Sì, capita anche questo).

La cosa che colpisce di più Anna, che sta provando il concorsone più che altro per vedere se c’è effettivamente un’altra possibilità di lavoro (fare l’insegnante non è certo la sua vocazione primaria), è che

«Non è questo il modo di selezionare personale docente», ci dice. «E’ una specie di terno al lotto. E’ vero, è solo una preselezione, ma con queste 50 domande in 50 minuti puoi semplicemente non essere molto ferrato in “logica”, per dire, ed ecco che rischi di non passare».

17.00: nuove notizie dalla scuola fiorentina che monitoriamo. Il primo turno del pomeriggio è andato molto meglio degli altri: sono passati in 20, con 46,5 come voto più basso.

15.30: la “notizia” sembrerebbe essere, a giudicare dagli andamenti dei risultati che vengono pubblicati dalle realtà locali, che il test di preselezione lo passano in pochi.

13.00: al secondo turno del Salvemini, passano in 6 su 22. E si presentano meno candidati di quelli iscritti, esattamente come il primo turno (anche in questo caso gli iscritti erano 28).

12.40: segnalateci eventuali situazioni degne di nota o semplicemente raccontateci le vostre esperienze al concorsone mandandoci mail a editorial@blogo.it

12.00: le notizie che riceviamo dal primo turno di Firenze, Istituto Salvemini, parlano di 7 candidati che hanno superato la prova preliminare su 24 che hanno partecipato. Gli iscritti erano 28. Non si registrano problemi.

10.00: ecco l’augurio del Ministro dell’Istruzione Francesco Profumo:

«In bocca al lupo a tutti i candidati. Affrontate questa giornata con serenità. Le prime nomine si avranno con l’anno scolastico 2013/14. Il risultato sarà immediato. Credo che questo concorso possa costituire un buone esempio anche per altre amministrazioni. Nel tempo avremo meno precari e una continuità di progetto».

Un po’ di dati divulgati dal Ministro: l’80% dei candidati sono donne. L’età media è di 38 anni; il 30% dei candidati ha meno di 35 anni.

Il Ministro ha poi confermato che l’anno prossimo ci sarà un secondo concorso, e poi una batteria di concorsi ogni due anni.

7.35Il sindaco di Firenze, Matteo Renzi, lancia attraverso Twitter l’in bocca al lupo a tutti i candidati al concorsone. E anche alla scuola pubblica.

Una mamma risponde a Renzi con un altro in bocca al lupo

17 dicembre 2012: ci siamo. E’ il momento del concorsone. A partire da questa mattina, saranno 320mila (una stragrande maggioranza le donne) i candidati che si divideranno in più di duemilacinquecento aule per sostenere il concorsone che assegnerà ben 11.542 cattedre.

I candidati – età media 38 anni – dovranno rispondere a 50 quesiti in 50 minuti. Il punteggio minimo per superare la preselezione è di 35 su 50: al termine della prova, i candidati visualizzeranno il risultato ottenuto direttamente sul computer su cui avranno svolto la prova.

I primi risultati verrano resi noti a partire dalle ore 14 di oggi, 17 dicembre. Il 15 gennaio 2013 verrà reso noto il calendario delle prove scritte.

Le date ufficiali e il simulatore

francesco profumo

La prova selettiva del concorso scuola 2012 voluto dal ministro Profumo sarà il 17 e il 18 dicembre. Sul sito del Miur si trovano i calendari con le date regione per regione. Tre settimana separano quindi i candidati dalla prova, tempo che si può ingannare esercitandosi con i 3.500 test del ’simulatore quiz’.

I quesiti verranno estratti dalla banca dati del Miur e la prima prova - quella che darà accesso alle prove scritte - sarà unica per tutta Italia e automatizzata. Saranno testati in questa fase principalmente le capacità logiche, la comprensione del testo,le competenze digitali, la conoscenza delle lingue comunitarie (una a scelta del candidato). Il giorno della prova al candidato sarà fornito un codice da utilizzare per accedere al test dalla propria postazione.

Il computer genererà random 50 quesiti a risposta chiusa (4 opzioni), a cui rispondere in 50 minuti. La risposta corretta vale un punto, risposta mancante 0 punti, risposta errata -0,5- Per accedere alla prova scritta bisogna avere un punteggio di almeno 35/50. Le prove saranno nazionali e si svolgeranno in più sessioni. In base al numero dei candidati saranno scelte una o più città per regione.

Foto | © Getty Images

I requisiti di ammisione

Quali sono i requisiti di ammissione? E’ necessario aver acquisito l’abilitazione all’insegnamento (nella scuola dell’infanzia o primaria o secondaria di I e II grado) entro la data di scadenza del termine per la presentazione della domanda (compresi i titoli di abilitazione all’estero, se riconosciuti da decreto ministeriale).

Per le scuole primarie e per l’infanzia, sono ammessi anche tutti coloro in possesso del titolo di studio magistrale (conseguito entro l’anno scolastico 2001-2002).

Per le scuole secondarie di I e II grado, sono ammessi i candidati laureati entro il 22 giugno 1999 o, entro la stessa data, i diplomati (presso accademie di belle arti, istituti superiori per le industrie artistiche, conservatori, istituti musicali pareggiati, ISEF); i laureati (corsi quadriennali o di durata inferiore) entro il 2001-2002; i laureati entro il 2002-2003 (corso di studi quinquennale); i candidati con i diplomi di cui sopra conseguiti entro il periodo previsto dai piani di studi a decorrere dal 1998-1999.

Quanti posti sono a disposizione, quando e per che tipo di scuole? Il concorso è indetto per la copertura di 11.542 cattedre di personale docente nelle scuole dell’infanzia, primaria, secondaria di I e II grado.

Il bando pubblicato

15.10: il bando è stato pubblicato.

15.05: il bando avrebbe dovuto uscire oggi, ma al momento non ce n’è traccia, sul sito ufficiale del Ministero.

25 settembre 2012: il bando per il concorso scuola 2012 dovrebbe uscire oggi, fra le 10 e le 11, sul sito del MIUR.

Naturalmente siamo pronti per aggiornarvi sull’argomento.

Tutte le domande sul concorso

28 agosto 2012: mentre il Ministro Profumo rilascia un’intervista (auto)celebrativa a proposito del concorso per le assunzioni nella scuola, restano ancora molti i nodi che dovranno essere sciolti.

A chi sarà riservato il concorso? Sicuramente agli abilitati, i 165 mila che fanno parte delle graduatorie ad esaurimento e i 20mila non iscritti nelle stesse. Ma si chiedono eccezioni. Per esempio, per tutti coloro che potranno frequentare i Tfa delle polemiche dopo aver superato le prove scritte.

E i non abilitati in servizio?
Per chi ha un servizio effettivo di 36 mesi ma non è abilitato, dovrebbe esser previsto un inserimento preferenziale nel Tfa.

Quali saranno i requisiti di accesso? Non è ancora dato saperlo.
Molta attenzione si sta dando, soprattutto, all’individuazione dei requisiti di accesso al concorso, per evitare di dover poi gestire un vero e proprio esercito di aspiranti candidati (e di potenziali ricorsi).

Profumo: «E’ un buon segnale per il paese»

Francesco Profumo

Il Ministro dell’Istruzione Francesco Profumo è intervenuto a Radio24 commentando positivamente quanto deciso ieri dal Cdm ed ha anche annunciato che il progetto del Governo è quello di regolarizzare in maniera sistematica e definitiva il sistema di assunzione dei docenti nella scuola pubblica:

«E’ il primo concorso dal ‘99 e per alcuni classi di concorso addirittura il primo dal ‘90. Un altro concorso ci sarà l’anno prossimo in primavera e poi con regolarità ogni tre anni. In questo modo rinormalizziamo il sistema di ingresso nella scuola».

Poi il Ministro ha chiosato:

«In questo momento di difficoltà il fatto di procedere a un numero così elevato di assunzioni è un buon segnale per la scuola e per il Paese».

Concorso scuola 2012-2013: il calendario

Ma come funzionerà la selezione del concorso voluto dal Consiglio dei Ministri?

Ecco le istruzioni sommarie divulgate, per il momento, dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Sono previsti, ovviamente, moltissimi candidati, che dovranno superare tre prove:

- Prima prova selettiva a test: a fine ottobre 2012 (consiste in una batteria di test uguali per tutte le classi di concorso)
- Seconda prova scritta: a gennaio 2013 (prevede anche di una prova «strutturata di verifica delle competenze disciplinari»)
- Terza prova orale (con una lezione simulata per la verifica dell’abilità didattica): data da definire, ma comunque in tempi utili per l’immissione in ruolo dei candidati,

- Immissione in ruolo dei candidati selezionati: entro l’inizio dell’anno scolastico 2013-2014

Scuola: il Cdm approva il concorso per 11.892 assunzioni

Scuola, Concorso 2012

Un nuovo concorso per la scuola nell’autunno del 2012. Questa una delle decisioni prese dal Consiglio dei Ministri fiume di ieri a proposito della scuola e della pubblica istruzione. Sarà il primo concorso dal 1999. Il bando sarà su base regionale e sarà finalizzato alla copertura di 11.892 cattedre nelle scuole statali di ogni ordine e grado che risultino disponibili o vacanti.

La pubblicazione del bando è prevista per il 24 settembre 2012. Il bando sarà su base regionale e sarà finalizzato alla copertura di 11.892 cattedre nelle scuole statali di ogni ordine e grado che risultino disponibili o vacanti.

Seguirà un nuovo bando entro maggio 2013

Altrettanti posti, spiega la nota del MIUR

saranno messi a disposizione dal Miur attingendo dalle attuali graduatorie.

Secondo il Ministero, saranno procedure innovative a determinare le selezioni, con un obiettivo molto chiaro:

favorire l’ingresso nella scuola di insegnanti giovani, capaci e meritevoli.

Foto © TM News

Vota l'articolo:
3.98 su 5.00 basato su 41 voti.  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su Concorso scuola rimandato per il maltempo: il comunicato del MIUR

    Posted by: monia

    Peccato che possano partecipare al concorso solo i laureati abilitati e la SISSIS sia stata chiusa nel 2009, quindi c'è tutta una fetta di laureati "giovani" che non potrà mai partecipare ai concorsi perché al momento l'abilitazione di prende solo col TFA (la SISSIS è uscita dalla porta e rientrata con un nome nuovo dal portone) che per giunta è solo in una fase di prova e minaccia di essere sostituita con Lauree Magistrali direttamente abilitanti. Questo è solo un modo per liberare le graduatorie strapiene, non per assumere gente giovane e meritevole. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su Concorso scuola rimandato per il maltempo: il comunicato del MIUR

    Posted by: didacus

    Non capisco il significato di un nuovo concorso per le scuole. Ci sono circa 250.000 insegnanti ABILITATI (che quindi hanno passato i concorsi del 1999 e antecedenti) e che lavorano da anni nella scuola come precari in attesa di un ruolo. Questi precari sono tendenzialmente giovani e volenterosi. Quindi, se ci sono circa 12000 cattedre libere per i prossimi due anni, si assegnino a questi 250000 (una goccia nel mare, ma è già qualcosa). Se poi ci sono proprio alcune graduatorie permanenti che risultano esaurite (molto poche), allora si effettui una selezione solo per quelle. Lo si faccia subito, come un normalissimo concorso, senza sbandierare chissà quale rivoluzione. Si faccia ovviamente anche chiarezza su quanto costa questo concorso. Sulla questione controlli dei metodi di insegnamento e miglioramenti sono d'accordo, ma credo abbiano poco a che fare con in concorsi, bensì con la responsabilizzazione dei manager scolastici (Presidi e Funzionari) e la possibilità per questi di premiare gli insegnanti meritevoli e prendere provvedimenti nei confronti di quelli che svolgono male l'attività. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 3 su Concorso scuola rimandato per il maltempo: il comunicato del MIUR

    Posted by: il_punitore

    lo capisco io ….. . questo fantomatico governo i "tecnici " altro non è che l'emanazione del consociativismo COMUNISTA-BUROCRATICO ..di Napolitano (ex comunista) e sindacati del pubblico impiego. . metà dei ministri vine dalla burocrazia pubblica o dal mondo del pubblico impiego … un terzo viene proprio dal mondo della scuola pubblica…..covo di incompetenti e baroni . questa infornata di gente …..SERVE A COMPRARE VOTI per le prossime elezioni ….con i nostri soldi …ovviamente Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 4 su Concorso scuola rimandato per il maltempo: il comunicato del MIUR

    Posted by: ice

    @ #3 ma non credo porprio i sindacati degli insegnanti sono i piu incazzati di tutti con questa iniziativa visto che chi è già insegnante ed ha già superato esame di ruolo e concorso….si vede beffare il psoto da dei nuovi arrivati Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 5 su Concorso scuola rimandato per il maltempo: il comunicato del MIUR

    Posted by: il_punitore

    ma dai ……non puoi mica giudicare gli eventi in base alle dichiarazioni di questi personaggi . sono infidi come serpenti …. . funziona così …. ASSUMONO UN PO (12 MILA) DI GENTE NUOVA ….e si tengono tutti i precari che già ci sono . . se assumono i precari …gli manca poi l'esercito di LAGNOSI da mobilitare a comando per lotta politica . . invece ….si comprano i voti dei nuovi ed inutili assunti ……e si tengono pure l'esercito di precari a cui promettere ancora per le prossime occasioni . Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 6 su Concorso scuola rimandato per il maltempo: il comunicato del MIUR

    Posted by: automatico

    altri statali al traino in cambio di consenso politico. poi i privati pagano oltre il 70% di tasse e devono chiuder bottega. chi mai paghera' il baraccone se tutte le imprese, partite iva ecc. dichiareranno fallimento? cosi' si fallisce sul serio, poi non pensiate di trovar lavoro… Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 7 su Concorso scuola rimandato per il maltempo: il comunicato del MIUR

    Posted by: ciompo1981

    Spero che questa nazione di parassiti fallisca! Una volta fallita spero si divida e una parte del paese torni a quei livelli mondiali di eccellenza a cui può e deve appartenere. E che il resto si organizzi con le proprie capacità! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 8 su Concorso scuola rimandato per il maltempo: il comunicato del MIUR

    Posted by: rikstyle22

    Oddio ma basta dividerci ancora in destri e sinistri. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 9 su Concorso scuola rimandato per il maltempo: il comunicato del MIUR

    Posted by: _marco_

    automatico ha una visione ancora un po ottocentesca della politica, comunisti :D Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 10 su Concorso scuola rimandato per il maltempo: il comunicato del MIUR

    Posted by: ciompo1981

    Cos'ha scritto di sbagliato automatico? Mentalità ottocentesca è quella di Napolitano che dice che uniti si è più forti! Come se Calabria Basilicata etc ci rendessero più forti..ma per piacere! Nn servono più gli stati nazione ottocenteschi! È tempo di essere agili Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 11 su Concorso scuola rimandato per il maltempo: il comunicato del MIUR

    Posted by: automatico

    sara' ottocentesca ma di fatto: statali e dipendenti dipendono tutti dalle poche imprese private che hanno degli utili, ovvero quelle medio piccole, in quanto quelle enormi azzerano i bilanci con sedi estere. quindi tutto e' sulle spalle dei piccoli imprenditori, commercianti, partite iva ecc. se questi saltano per tasse senza criterio il sistema CROLLA. dopo tutti senza un soldo, senza lavoro, sanita' chiusa, pensioni non erogate… meditate bene. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 12 su Concorso scuola rimandato per il maltempo: il comunicato del MIUR

    Posted by: zarbor23

    Spendere soldi per questo concorso che senso ha non condivido affatto e'solo una presa in giro lavoro da 15 anni per la scuola,non merito un posto di ruolo? Ho vinto concorsi e sono inserita nella graduatoria da una vita, mi spetta! Ma non e'cosi perche' il fine politico ha altri obbiettivi .siamo solo carne da macello nelle loro mani ,altro che essere meritevoli e preparati andra' avanti solo chi vende voti e i pecoroni .scusate io la penso cosi' non so voi Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 13 su Concorso scuola rimandato per il maltempo: il comunicato del MIUR

    Posted by: owlly

    buongiorno, quindi se ho capito bene io che mi sono laureta nel 2009 con il vecchio ordinamento non poss farlo? Scritto il Date —

 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Polisblog.it fa parte del Canale Blogo News ed è un supplemento alla testata Blogo.it registrata presso il Tribunale di Milano n. 487/06, P. IVA 04699900967.