Governo Renzi: Andrea Orlando ministro della Giustizia

L'ex ministro dell'Ambiente Andrea Orlando è il nuovo Ministro della Giustizia

Andrea Orlando, che ha retto il ministero dell'Ambiente fino ad oggi, è il nuovo ministro della Giustizia: fino alla sua nomina a ministro dell'Ambiente da deputato, nell'aprile 2013, è stato Responsabile per la Giustizia per il Pd; arriva da esperienze legate alle Commissioni Bilancio e Tesoro e sull’inchiesta della Mafia e altre associazioni criminali.

Nato a LaSpezia nel 1969, deputato della Repubblica dal 2006, inizialmente milita nel PCI per poi spostarsi in quello che diventerà il Partito Democratico.

Allo scioglimento dei DS infatti, nel congresso dell’aprile del 2007, segue la linea della maggioranza del partito e del segretario e confluisce quindi nel Partito Democratico, diventandone il responsabile dell’organizzazione.

Storicamente appartenente alla frangia dei "giovani turchi" (avverso all'ex sindaco di Firenze Matteo Renzi), bersaniano, nel gennaio 2011 proprio Bersani lo nomina commissario del PD di Napoli.

andrea_orlando-600x350

Tra i fondatori di Rifare l’Italia e membro del Think Tank lettiano Vedrò, Orlando si è distinto all'ambiente in particolare per la stretta data sul gravoso problema Ilva a Taranto e firmando il decreto Concordia, ma anche il decreto Terra dei Fuochi (che cambierà le vite di centinaia di migliaia di italiani).

Come molti altri esponenti del nuovo governo fa parte della Fondazione Italianieuropei

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 130 voti.  

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO