Elezioni Europee 2014 | Lista Alde italiana con la "benedizione" di Prodi. Sc, Fare e Cd aderiscono


Via aldeparty

Elezioni Europee 2014. Il belga Guy Verhofstadt è il candidato di Alde alla presidenza della Commissione europea. Oggi è arrivato a Roma per sollecitare il rassemblement dei liberali italiani intorno alla sua candidatura.

Ricordiamo che l'ex premier del Belgio, dopo aver lanciato il programma elettorale, ha incominciato un tour europeo per recuperare consensi, visto che i liberali in questo momento sono dati in forte flessione nei sondaggi. In questo quadro si inserisce la sua presenza in Italia oggi.

Ad aderire al progetto saranno Scelta Civica di Mario Monti, Fare per fermare il Declino di Michele Boldrin, Ali di Oscar Giannino, Centro Democratico di Bruno Tabacci. Ma la notizia del giorno è l'inaspettato "endorsement" di Romano Prodi.

Prodi ha dichiarato: "Con Guy abbiamo lavorato tanti anni assieme per proporre una vera idea dell'Europa. Oggi bisogna riprenderla con un vero disegno politico, che metta insieme candidati di diversi paesi con un unico programma"

Dunque, Prodi potrebbe non votare il candidato del Pse, Martin Schulz?
Difficile dirlo perché il professore non si esprime in maniera netta. Tuttavia, Prodi loda i liberali: "Quello che state facendo è molto importante, e mi auguro che venga imitato da tutti gli schieramenti politici: mettersi assieme, con un programma comune fortemente europeo, candidati di diversi paesi che si mescolano fra di loro". E aggiunge: "Voi state costruendo la sopravvivenza dell'Europa".
BELGIUM-ALDE-CONGRESS


Non aderiranno al progetto i Radicali. Il partito ha deciso di non presentarsi alle prossime consultazioni. Il leader storico, Marco Pannella ha così commentato la scelta: "A me sembra che sul piano concreto e pratico sia acquisita la non partecipazione nostra. Anche se ci tengo a precisare: siccome il motivo della non presentazione è il motivo che ci pare oggi necessario per chi contesta la legalità della posizione anti democratica che prevale in Italia, anche a livello dello Stato di diritto al punto che siamo sotto ultimatum della Cedu (Corte europea dei diritti dell'Uomo), per quel che riguarda il collegio italiano di questo non si può parlare" (Via Radio Radicale)

La formazione di Verhofstadt sarà presente anche in Francia con i Libdem, in Germania con la Fdp, in Francia con i Modem. Negli altri paesi le formazioni liberali sono meno quotate, mentre in Portogallo, a Cipro e in Ungheria l'Alde non riuscirà a presentarsi.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO