Elezioni Europee 2014 | Fratelli d'Italia: Meloni incontra Le Pen e Conservatori

Secretary To The Council of Ministers Gianni Letta Holds A Press Conference


Elezioni europee 2014

. Giorgia Meloni ha incontrato, mercoledì scorso a Bruxelles, Marine Le Pen. La presidente del partito Fratelli d'Italia ha voluto suggellare l'"evento" con un selfie, pubblicato poi su Twitter. In questo periodo va di gran moda (vedi lo scatto pubblicato da Salvini su Facebook) farsi ritrarre al fianco della leader del Front, che ha ottenuto un risultato storico alle elezioni amministrative in Francia.


Meloni, insieme a Magdi Allam, Carlo Fidanza e Gianni Alemanno hanno incontrato anche il gruppo dei Conservatori e Riformisti Europei, nel quale è presente il partito del premier inglese, David Cameron. Sul sito di Fratelli d'Italia, il senso di queste consultazioni viene spiegato dalla stessa presidente in questo modo:

"In vista delle prossime elezioni europee, abbiamo avviato un giro di consultazioni con quelle forze che condividono con noi l'esigenza di modificare la struttura delle istituzioni europee, di restituire i diritti e la sovranità ai popoli e di dire basta alla gabbia dell'Euro"

L'obiettivo del partito di destra italiano è quello di discutere con tutte quelle forze che sono impegnate per il recupero della sovranità nazionale, che si oppongono alla moneta unica e che hanno posizioni contrarie alla libera circolazione. Supponiamo, allora, che non mancheranno contatti anche con Europa delle libertà e delle Democrazie, lo schieramento di cui farà parte il noto partito euroscettico britannico, Ukip. Non sono previste, però, alleanze elettorali: si discuterà dei singoli temi una volta in parlamento.

Certamente, per Meloni, non ha senso seguire gli ex colleghi del Pdl, oggi Forza Italia e Nuovo Centrodestra. Entrare nel Ppe vorrebbe dire solo rafforzare il vigente modello europeo: "Questi anni di finto bipolarismo tra PPE e PSE ci ha dimostrato come possa e debba nascere, oggi, un vero bipolarismo: quello tra i diritti dei popoli, i loro bisogni, e gli interessi delle tecnocrazie".

L'ultimo sondaggio realizzato da Ixè è datato 28 marzo e vede Fratelli d'Italia al 3,2%. Il raggiungimento della soglia del 4%, necessaria per approdare al parlamento di Strasburgo, non è per nulla scontata. Il punto è che l'elettorato conservatore italiano vota in piccola parte il Movimento 5 stelle e per la stragrande maggioranza per Forza Italia. Meloni, dunque, per riprendersi gli elettori di destra dovrà sforzarsi di spiegare chiaramente che le consultazioni di maggio non sono delle "elezioni politiche virtuali": in campo ci sono interessi diversi da quelli inerenti alla politica locale.

Se è vero che Berlusconi continua a perdere consensi nel paese, rimane tuttavia il fatto che le posizioni anti Ue di alcuni esponenti del suo partito vanno a catalizzare il malcontento di un elettorato che sottoscriverebbe volentieri il programma di Le Pen. A tale Riguardo, ricordiamo la vicinanza espressa da Forza Italia allo sciopero dei forconi, indetto da associazioni di estrema destra.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO