Primo Maggio 2014, cortei in tutto il mondo. In Italia sindacati a Pordenone

A Mosca è in programma la tradizionale sfilata nella Piazza Rossa.

Primo maggio 2014, la Festa del Lavoro e dei lavoratori, che arriva all'indomani della diffusione degli ennesimi dati allarmanti sullo stato dell'occupazione in Italia. Se come ogni anno, Piazza San Giovanni a Roma è il teatro del "Concertone" (qui la diretta), il luogo che i sindacati hanno scelto per celebrare questa festa e per discutere dei problemi dei lavoratori in Italia è Pordenone. In particolare è lo stabilimento dell'Electrolux di Porcia che è stato scelto come simbolo di tutte le vertenze industriali attualmente in corso. Al ministero del Lavoro sono ben 160 i tavoli di crisi aperti.

Il segretario generale della Cgil Susanna Camusso ha già parlato questa mattina presto. Molto prima delle 9 era già a Pordenone e ha rilasciato alcune dichiarazioni, ricordando in particolare la preoccupazione per il futuro dello stabilimento dell'Ilva di Taranto ed evidenziando le responsabilità che hanno i tre governi che si sono succeduti durante la vertenza di Piombino. Inoltre, Camusso ha puntato il dito contro "l'assenza del capitalismo italiano" che costringe a cercare soluzioni all'estero e ormai sono sempre più numerose le aziende italiane in crisi che si rivolgono ad altri Paesi per trovare risorse e portare avanti progetti. Il segretario della Cgil ha voluto anche sottolineare il fatto che, a proposito delle partecipate pubbliche i cui vertici sono stati da poco rinnovati dal governo Renzi, si è parlato troppo di nomine e poco di piani industriali.

Cortei, iniziative culturali, dibattiti e festeggiamenti di ogni tipo sono stati organizzati in tutte le principali città italiane. Ovviamente anche in molti altri Paesi del mondo si celebra la festa dei che ricorda le battaglie operaie e che in Europa è stata ufficializzata dalla Seconda Internazionale che si riunì a Parigi nel 1889 (in Italia è stata ratificata nel 1891). Oltre all'Unione Europea, tra gli Stati che celebrano oggi la Festa del Lavoro ricordiamo Albania, Brasile, Messico, Macedonia, Svizzera, Cina, Cile, Ucraina, Russia e Turchia.

In Russia ci sarà la tradizionale sfilata nella Piazza Rossa, mentre in Turchia la polizia già in mattinata ha disperso con i lacrimogeni centinaia di manifestanti che si erano riuniti in piazza Taksim, a Istanbul, non rispettando il divieto imposto dal governo Erdogan contro i raduni di più persone.

Primo Maggio 2014

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO