Elezioni Europee 2014, il voto in diretta. Italia, vittoria Pd. Francia e Danimarca all'estrema destra. Grecia a Tsipras

La diretta delle Elezioni Europee 2014, urne chiuse: Italia, vittoria di Renzi

8:52 I risultati al momento in Italia, praticamente definitivi. Oltre la soglia di sbagliamento Tsipras e Ncd, fuori Fdi:

risultati-845

8:15 - Anche i dati spagnoli sono definitivi, i popolari del premier Mariano Rajoy si confermano primo partito, ma perdono 8 seggi rispetto al 2009.

7.15: Francia: il Ministero dell'Interno francese ha diffuso i dati definitivi che confermano il trionfo del Front National di Marine Le Pen con il 26% dei voti e 24 seggi all'Europarlamento.

3.25: I risultati ufficiali sono ormai oltre la metà dei seggi scrutinati, la situazione si è ormai stabilizzata, come confermato anche dall'ultima proiezione resa nota dal Tg La7.

Schermata 2014-05-26 alle 03.23.13

2.00: Nuove proiezioni danno il Pd al 41,5%

1.30: Facciamo il punto su come è composto il nuovo parlamento europeo.

1.10: Il riepilogo dei risultati, nazione per nazione. Nel frattempo continua lo spoglio in Italia, si profila un trionfo del Pd e in rete ci sono ironie nei confronti del Movimento 5 Stelle.

00.50: Affluenza quasi definitiva per l'Italia al 58,5%.

00.20: Nuove proiezioni sul voto italiano, rafforzata la posizione di Renzi.

26 maggio, 00.00: In questa pagina seguiamo i risultati delle Elezioni Europee, stanno arrivando le prime proiezioni che segnano un forte successo del Pd di Matteo Renzi.

23.56: Dati definitivi anche dall'Estonia. Mentre arrivano in Italia le prime proiezioni.

23.48: Nuovi exit polls dall'Italia, eccoli.

23.34: L'affluenza in Italia si attesta attorno al 53%. In attesa delle prime proiezioni, gli exit polls di Emg danno il Pd al 33%, M5S al 26%, Forza Italia al 18%, Lega Nord al 6%, Tsipras al 4,2%. Sotto la soglia, Ncd, FI, Scelta Europa.

23.12: I risultati dalla Spagna (vince il PP di Rajoy) e quelli della Slovacchia. In Italia i primi exit polls segnano la vittoria di Renzi sul Pd, con Forza Italia sotto al 20%.

23.00: Seggi chiusi in Italia così come nel resto d'Europa. Ecco gli exit polls dall'Italia.

22.55: Risultati praticamente definitivi da Finlandia e Cipro.

22.45: Quindici minuti alla chiusura dei seggi. Sarà poi la volta di exit polls e risultati.

22.30: Germania, secondo alcuni exit polls i neonazisti dell'NPD potrebbero ottenere un seggio all'Europarlamento.

22.18: Francia, il Front National occuperà 24 seggi dell’Europarlamento. Marine Le Pen in conferenza stampa: "Il popolo sovrano ha parlato, forte e chiaro, come in tutti i grandi momenti della sua storia".

22.04: Ecco l'affluenza definitiva in Italia alle ore 19: 42,14%.

22.00: I seggi sono chiusi in tutta Europa, tranne in Italia, dove si vota fino alle 23.

21.46: In Grecia Syriza e Tsipras ampiamente in testa. In Austria Oevp in testa.

21.30: In Romania gli exit polls danno avanti la coalizione di centrosinista al governo.

21.15: Gli exit polls più rilevanti al momento arrivano da Francia e Danimarca, dove vincono abbastanza nettamente i partiti di estrema destra.

20.58: Italia, arrivati i dati da metà dei comuni sull'affluenza alle 19. Siamo poco al di sotto del 42%.

20.56: In Germania buon risultato per Angela Merkel, male gli euroscettici.

20.44: Exit polls in Lettonia, ecco i dati. 46% per il partito Vienotiba, di centrodestra.

20.41: In Danimarca netta affermazione dell'estrema destra. Danish People Party con il 23,1%, oltre l'8% in più rispetto al 2009, secondo gli exit polls locali.

20.35: In Portogallo fortissima astensione.

20.25: Nel frattempo Repubblica.it ha pubblicato (e poi cancellato) una pagina con i risultati delle Elezioni Europee in Italia.

20.15: Gli exit polls in Francia segnano il primo posto per il Front National, al di sopra del 25%. Un grande successo per Marine Le Pen.

20.05: Dati dell'affluenza in Italia, per 2400 comuni: siamo al 41%.

19.40: Alle 19 l'affluenza in Italia per le Europee si attesta al 43,9%. Qui i dettagli sul voto in Italia, con l'affluenza per regione.

19.30: Continua la giornata elettorale in 21 paesi dell'Unione Europea. In Grecia Syriza e Tsipras in testa. Arrivano i dati ufficiosi dalla Repubblica Ceca (che ha votato l'altro ieri e ieri), con il Cssd del premier Sobotka secondo partito dietro al TOP 09. In Irlanda, negli exit poll testa a testa tra Fine Gael e Fiamma Fail. A Malta gli exit polls danno laburisti al 53%, nazionalisti al 40%. Dati rilevanti sull'astensionismo, che seguiamo su questa pagina. E' in arrivo anche il dato dell'affluenza relativa all'Italia alle ore 19.

9.40: Fabrizio Rondolino ha pubblicato, come forma di disobbedienza civile e in difesa del diritto all'informazione, i sondaggi palesi (cioè con cifre e nomi veri, senza tanti giri di parole) realizzati dai principali istituti di ricerca. Il tutto in consapevole violazione dell'art. 8 della L. 28/2000

9.20: ultimo giro di bollettini di corse di cavalli clandestine, nel gergo di Notapolitica. A voi l'interpretazione.

«Fan Idòle, come previsto, parte subito in testa. E il suo loquace fantino Fan Faròn lo porta alla vittoria con un discreto 32″ netti. Il vero problema per il cavallo di razza schulz è che appena un paio di settimane fa, allo stesso ippodromo, riusciva a fermare il cronometro intorno ai 35″. E non si tratta di un calo da sottovalutare in vista del Grand Prix d’Europa di domani. Chi, al contrario, migliora sensibilmente la propria performance sul tracciato della Baguette è Igor Brick, che chiude in 26″ senza mai realmente impensierire Fan Idòle ma dimostrando uno stato di forma invidiabile.

Resta inchiodato sul gradino più basso del podio, fermo a 18″, l’ex campione nazionale Varenne. Si è detto e scritto molto delle disavventure di Burlesque a Château de Boscòn. Non saremo noi a spargere altro sale sulle sue ferite».

Elezioni Europee 2014, urne aperte in tutta Europa

9.00: sono aperte le urne anche nella maggior parte dei Paesi europei, eccezion fatta per quei pochi che hanno già votato. Nel dettaglio, votano oggi, oltre al nostro paese, anche Austria, Belgio, Bulgaria, Croazia, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Lituania, Lussemburgo, Polonia, Portogallo, Romania, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria

25 maggio, ore 7.00: Urne aperte in Italia. Si vota fino alle 23. Oggi si vota anche in tutte le altre nazioni che non hanno ancora votato negli scorsi giorni. Proprio l'Italia chiuderà la tornata elettorale, gli altri paesi aspetteranno le 23 e poi sarà il momento degli exit polls e dei risultati.

    ELEZIONI EUROPEE 2014 - LO SPECIALE DI POLISBLOG

    SEGUI IL VOTO ALLE EUROPEE 2014 IN DIRETTA
    SONDAGGI
    AFFLUENZA
    RISULTATI

15.40: Seggi chiusi dalle ore 14 in Repubblica Ceca, l'affluenza è molto bassa, al di sotto del 20% secondo le prime informazioni.

15.15: prime considerazioni sui risultati che si profilano nei Paesi Bassi, nel Regno Unito e in Irlanda.

elezioni europee 2014 selfie con scheda voto M5S

24 maggio 2014, 12.37: prime follie da elezioni. Succede che si voti e che ci si facciano i "selfie", nonostante gli avvertimenti e le raccomandazioni sull'evitare categoricamente autoscatti nel seggio, visto che sono vietati.

Questo elettore del Movimento Cinque Stelle, però, a giudicare da quel che ha pubblicato sul proprio Facebook, ha ignorato qualsiasi avvertimento.

Da Lisbona – gli italiani all'estero regolarmente iscritti all'AIRE, o resitendi in paese dell'Unione, o temporaneamente in un altro paese dell'Unione se hanno fatto domanda entro il 6 marzo 2014 – possono votare, infatti, nei giorni dal 22 al 25 incluso, a seconda delle chiamate che hanno ricevuto.

Ebbene, scovato dal blog Nonleggerlo e prontamente ricondiviso su Facebook con cognomi oscurati, eccolo lì, bello sorridente, l'elettore M5S che dice di aver già votato e si fotografa con scheda, con la croce sopra a Movimento Cinque Stelle e con le tre preferenze espresse (tutte e tre ben visibili, per Laura Agea, Massimo Castaldo e Silvia Fossi).

Giancarlo da Lisbona ha rispettato anche la tripla preferenza di genere in vigore transitoriamente per le europee. Peccato per questo dettaglio dell'autoscatto.

Elezioni Europee 2014: come si vota

11.30: approfittiamo della giornata di silenzio elettorale in Italia per ricordare come si vota alle europee e come si vota alle amministrative.

11.20: il voto in Irlanda ha visto un'affluenza è stimata intorno al 58%, trainata dal voto locale. E proprio su quest'ultimo possiamo soffermarci per avere qualche idea di quel che ci sarà da aspettarsi dagli isolani in termini europei. Perdono significativamente sia i Laburisti sia il Fine Gael (i popolari). Salgono invece i repubblicani (conservatori liberali e populisti) del Fianna Fail e il Sinn Fein (nazionalisti di sinistra, indipendentisti). Secondo gli exit poll in particolare crescono anche i voti per candidati indipendenti (il che è anche consono alla natura locale del voto)

- Laburisti: 40-50 seggi (ne perdono circa 80 rispetto al 2009)
- Fine Gael: 250-260 seggi (ne perdono circa 80)
- Fianna Fail: 240-250 seggi (ne guadagnano circa 30)
- Sinn Fein: 130 seggi (ne guadagnano circa 80)
- Indipendenti: 242 seggi (106 in più rispetto al 2009)

24 maggio 2014, ore 00.01: in Italia scatta il silenzio elettorale.

Elezioni Europee 2014: la diretta del 23 maggio

22.00: Chiuse le urne in Repubblica Ceca, ma si continuerà domani dalle 8 alle 14. Tra un'ora lùa chiusura delle urne, definitiva, in Irlanda, pare con buona affluenza. Sabato 24 maggio si vota, oltre che in Repubblica Ceca, anche in Slovacchia, a Malta, in Lettonia e nella circoscrizione dei Territori d'oltremare francesi.

19.30: Si sta per conludere il turno di voto in Irlanda, ultime tre ore e mezza prima della chiusura dei seggi. I dati sull'affluenza del pomeriggio davano una situazione in linea con quella del 2009. In Repubblica Ceca si vota fino alle 22, ma si riparte domani con una supplementare finestra elettorale dalle 8 alle 14.

12.15: dall'Irlanda ancora nessun dato sull'affluenza parziale. Continua l'embargo del Regno Unito sugli exit polls, l'unico dato finora arrivato viene dai Paesi Bassi, dove gli exit polls segnano un possibile calo del PVV, il partito della destra populista, euroscettico, che otterrebbe 3 seggi, uno in meno delle elezioni 2009.

9.00: seggi aperti oggi in Irlanda e Repubblica Ceca. In Irlanda si vota dalle 7 alle 22 ora locale. La Repubblica Ceca è invece l'unica nazione dove il voto si spalma su due giornate: gli elettori potranno andare alle urne oggi (14-22) e domani (8-14).

1.52: dal Regno Unito cominciano ad arrivare notizie frammentarie sui risultati delle elezioni locali (nessuno può ancora dire d'aver vinto); su quelle europee, invece, c'è l'embargo.

23 maggio 2014, ore 1.45: ultimi exit poll nei Paesi Bassi, si attendono i risultati finali anche se pare che la distribuzione dei seggi sia chiara.

23.26: primi dati d'affluenza (sommari) nel Regno Unito. Siamo fra il 37% del 2004 e il 40%.

23.00: Guy Verhofstadt gioisce per i primi exit poll. Ma il 63% degli astenuti non è certo un bel dato.


22:10 Seggi chiusi in Olanda, arrivano gli exit poll. Per l'affluenza nel Regno Unito occorre attendere ancora.

22.00: migliora lievemente l'affluenza dei Paesi Bassi rispetto al 2009. 37% totale, contro il 36,8%, a scapito di un inizio stentato.

17.30: nuovi dati d'affluenza nei Paesi Bassi. Calo di tre punti percentuali rispetto al 2009.

14.00: primi dati d'affluenza nei Paesi Bassi. Calo rispetto al 2009.

Party Leaders Vote In European and Local Elections

11.45: Regno Unito - il Primo ministro David Cameron e sua moglie, Samantha hanno votato questa mattina e sono stati fotografati a più riprese mentre arrivano mano nella mano e mentre lasciano il loro seggio a Londra.

10.45: mentre si attendono i primi dati d'affluenza di Regno Unito e Paesi Bassi, ecco il primo "allarme": non fatevi selfie nel seggio. Non si può fotografare, all'interno. E' vietato.

22 maggio 2014, 8.00: seggi aperti nei Paesi Bassi e nel Regno Unito. Il risultato del voto rimarrà segreto fino a domenica 25 (anche se dalle 21 di stasera verranno resi noti i primi exit poll).
Nei Paesi Bassi vengono eletti 26 parlamentari europei.
Nel Regno Unito 73.

Elezioni Europee 2014 - Il voto in diretta

Elezioni Europee 2014 - Il voto in Europa comincia oggi, 22 maggio 2014, con i seggi aperti in due paesi: i Paesi Bassi e il Regno Unito.

Come ricordavano parlando di affluenza alle urne in Unione Europea, né gli olandesi né i britannici sono particolarmente affezionati all'appuntamento. Anzi. Entrambi i paesi votano per l'Unione fin dalla prima tornata elettorale del 1970. Nei Paesi Bassi si comincia con un 58,12%, poi si arriva al 36,75% del 2009. Nel Regno Unito si tocca addirittura il 24% nel 1999, nell'ultima tornata vota il 34,7% degli aventi diritto. In entrambi i casi, il dato è sotto la media europea.

Elezioni Europee 2014

Elezioni Europee 2014 Voto in diretta

Le elezioni europee del 22-25 maggio 2014 (quando si vota in Italia? Solamente il 25) portano all'elezione di 751 deputati del Parlamento europeo.

Ogni stato vota in giorni e con leggi stabilite autonomamente (ma comunque entro il 22-25 maggio 2014). I risultati saranno anunciati la sera del 25 maggio. I paesi al voto sono 28, il meccanismo di ripartizione dei seggi è quello della proporzionalità decrescene. Ovvero:

«I paesi con una maggiore consistenza demografica dispongono di più seggi rispetto ai paesi meno popolosi, ma questi ultimi hanno più seggi di quanti sarebbero previsti applicando strettamente il principio di proporzionalità»

Nel 2009 peraltro il trattato di Lisbona ha introdotto una novità:

«quando gli Stati Membri dell'UE nomineranno il candidato a presidente della Commissione europea, che succederà a José Manuel Barroso nell'autunno 2014, per la prima volta dovranno tenere conto dei risultati delle elezioni europee.Il nuovo Parlamento dovrà poi, riprendendo le parole del trattato, "eleggere" il presidente della Commissione».

Così, cinque dei 13 partiti politici in Europa hanno nominato il loro candidato alla Presidenza della Commissione.

Jean-Claude Juncker è il candidato dell'EPP
Martin Schulz è il candidato del PES
Gyy Verhofstadt è il candidato di Liberali e Democratici
José Bové e Ska Keller sono i candidati dei Verdi
Alexis Tsipras è il candidato della Sinistra Europea

Tuttavia, la legge elettorale non pone vincoli nella nomina del Presidente della commissione, che potrebbe anche essere qualcun altro rispetto al "vincitore".

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1015 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO