2 giugno 2014, Festa della Repubblica: il programma della giornata e il doodle di Google

Il 2 e 3 giugno 1946 il referendum più importante della storia d'Italia.

Oggi, 2 giugno 2014, si celebra la Festa della Repubblica. Ma siamo sicuri che tutti sappiano a che cosa si riferisce questo giorno? Be' ricordarlo non costa niente: è l'anniversario del più importante referendum della storia del nostro Paese. Tra il 2 e il 3 giugno 1946, infatti, gli italiani votarono per scegliere la loro forma istituzionale dello Stato tra monarchia e repubblica. Era da poco finita la Seconda Guerra Mondiale, il fascismo era stato spazzato via e occorreva decidere se mantenere la monarchia o diventare una repubblica.

Vinse la repubblica, ma non fu un successo schiacciante: i voti a favore furono 12.718.641, ma ben 10.718.502 volevano ancora la monarchia. Fu la prima volta che si votò con suffragio universale e ci furono anche parecchi indecisi, 1.498.136 italiani che annullarono la scheda o la lasciarono in bianco. Fu soprattutto al Sud che c'era ancora un attaccamento alla monarchia, per esempio a Napoli 900mila votarono per la monarchia e solo 250mila per la repubblica, a Palermo 600mila per la prima e 380mila per la seconda. Al centro la repubblica vinse per poche schede (a Roma solo 30mila in più della monarchia), mentre fu al Nord che la nuova forma di governo raccolse più voti.

I risultati delle votazioni furono resi noti il 18 giugno 1946 quando la Corte di Cassazione poté proclamare la nascita della Repubblica d'Italia. La festa si iniziò a celebrare dal 1948, il 2 giugno. Nel 1976 fu annullata la parata militare perché un mese prima, il 6 maggio, c'era stato un gravissimo terremoto in Friuli Venezia Giulia che provocò la morte di quasi mille persone. Dal 1977 la festa fu spostata alla prima domenica di giugno, poi nel novembre del 2000 il governo Amato approvò un provvedimento che fissava nuovamente al 2 giugno la festa della Repubblica.

Festa della Repubblica 2 giugno 2014

Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, che ieri ha diffuso un video-messaggio in occasione della festa di oggi, stamattina, alle ore 9:15, sarà atteso, come ogni anno, all'Altare della Patria, in Piazza Venezia, per deporre una corona di alloro come omaggio al Milite Ignota. Dalle ore 10 ci sarà la Rivista Militare ai Fori Imperiali, una parata cui partecipano esercito, polizia, carabinieri, vigili del fuoco, polizia municipale, ma anche Croce Rossa e Protezione Civile. Quest'anno sono anche state ripristinate la Frecce Tricolori, di cui ieri abbiamo avuto un assaggio al Giro d'Italia.

Alle celebrazioni saranno presenti, oltre al Capo dello Stato, anche i massimi rappresentanti del governo, del Parlamento, del corpo diplomatico e le massime autorità civili, religiose e militari.
Inoltre, dalle 15 alle 19, nei Giardini del Quirinale, che sono aperti al pubblico, ci sarà l'esibizione dei complessi bandistici dell'aeronautica militare, della marina militare, della guardia di finanza, dell'esercito, della polizia e dell'arma dei carabinieri, che eseguiranno brani da concerto originale per banda, arrangiamenti di brani dal repertorio classico e colonne sonore

Anche Google ha dedicato uno speciale doodle animato alla festa che si celebra oggi in Italia: un piccolo elicottero che porta a spasso nei cieli una bandiera tricolore.

Doodle Google 2 giugno 2014

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO