Accordo Ucraina - Unione Europea: Mosca "Ci saranno gravi conseguenze"

Mosca arrabbiata per l'accordo di associazione e libero scambio siglato ieri tra Ucraina, Georgia e Moldova e i 28 dell'Ue.

L'accordo di associazione e libero scambio, firmato a Bruxelles da Ucraina, Georgia e Moldova da una parte e Unione Europea, forse è arrivato nel momento sbagliato. Russia e Ucraina stavano infatti dialogando, nel difficile tentativo di trovare un accordo di pace duraturo. Mettendo da parte gli screzi e i combattimenti (con morti e feriti).

Subito dopo la firma dell'accordo con l'Ue, infatti Mosca ha fatto sapere che "ci saranno gravi conseguenze". E' stato il vice ministro degli Esteri, Grigori Karasin, a minacciare. Alla Russia non piace che in particolare l'Ucraina cerchi di uscire dal giogo moscovita, spostandosi a Occidente. La sensazione, oggi, è che Petro Poroshenko abbia vanificato in un colpo solo tutti gli sforzi di negoziazione fatti nelle ultime settimane.

Vladimir Putin è stato anche più duro di Karasin:

"Il colpo di Stato anti costituzionale che ha portato alla deposizione del presidente Viktor Ianukovich e i tentativi di imporre una scelta artificiale tra Europa e Russia hanno provocato una scissione e dolorosa contrapposizione nel Paese".

Il leader del Cremlino ha aggiunto:

"Sono a favore della totale cessazione dello spargimento di sangue in Ucraina orientale, in particolare lungo i confini tra Russia e Ucraina. Garantire un cessate il fuoco duraturo è condizione indispensabile per lo svolgimento di negoziati significativi tra le autorità di Kiev e i rappresentanti delle regioni sud-orientali".

Al tavolo dei negoziati, però, Poroshenko adesso si presenta con la casacca Ue. E questo potrà incidere - anzi, inciderà sicuramente - su qualsiasi accordo tra Russia e Ucraina.

Poroshenko a Bruxelles

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO