Lista Tsipras: Barbara Spinelli e il record di assenze al Parlamento Europeo

Le votazioni si erano tenute in due giornate in cui la giornalista era a Roma


Pur di entrare, "a furor di popolo", al Parlamento Europeo Barbara Spinelli, lo ricorderete, era venuta meno al suo impegno di rinunciare all'elezione in favore di candidati più idonei a occupare il seggio ottenuto dalla Lista Tsipras alle elezioni europee. Ora però il nuovo Parlamento Europeo è entrato in funzione e Spinelli non si è praticamente mai vista.

Su 42 votazioni a Bruxelles e Strasburgo, la figlia di Altiero Spinelli, padre dell'Europa unita, è stata presente solo 3 volte. Se non è un record poco ci manca. A denunciarlo è Paola Bacchiddu, la ex ufficio stampa della Lista Tsipras, che qualche mese fa postò la sua foto in bikini pur di far parlare dell'Altra Europa con Tsipras. Una scelta ironica che non piacque a una parte della Lista, tra cui proprio Barbara Spinelli, e che la portò all'allontanamento dalla carica di responsabile della comunicazione.

Comprensibile quindi che Paola Bacchiddu abbia il dente avvelenato con Spinelli, e che quindi oggi dichiari al Corriere della sera "La Lista Tsipras è morta. Uccisa dai radical chic alla Barbara Spinelli, che preferiscono le loro ridotte parigine alla politica". I numeri forniti da Bacchiddu sembrano impietosi, ma una spiegazione c'è: i voti a cui Spinelli (ma anche i colleghi Curzio Maltese ed Eleonora Forenza) era assente hanno avuto luogo in sole due giornate, il 16 e 17 luglio, e Spinelli non era a Parigi ma a Roma, a una conferenza stampa della Lista Tsipras (da cui è tratto il video) indetta prima della prima sessione dell'Europarlamento.

Ma la spiegazione non soddisfa la parte del movimento che non ha perdonato a Barbara Spinelli di essersi tenuta il seggio. Dice ancora Paola Bacchiddu:

Spinelli aveva promesso che, se eletta, non sarebbe andata a Strasburgo, lasciando il posto a Marco Furfaro. Alla fine ci è andata, perché si sentiva indispensabile. E ora, quando si vota, si assenta? La verità è che ha una concezione proprietaria del partito e non è in grado di fare politica. È incoerente e inutile: era meglio se continuava a fare l’intellettuale

Barbara Spinelli


Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 47 voti.  

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO