Sergio Mattarella ha giurato da Presidente della Repubblica | Testo integrale e video del discorso

Oggi, martedì 3 febbraio 2015, Sergio Mattarella ha giurato a Montecitorio pronunciando il suo discorso alle Camere riunite.

Il video integrale del discorso di Mattarella


Il testo integrale del discorso di Sergio Mattarella

12:32. Presso la Sala dei Corazzieri al Quirinale è il momento della cerimonia di insediamento del nuovo Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che ha ricevuto dal presidente supplente Grasso gli auguri a nome di tutte le istituzioni. "Questo luogo è un luogo ricco di storia che davvero è la casa degli italiani e che è bene che lo divenga sempre più" ha detto detto il neo presidente della Repubblica. "Vorrei soffermarmi un istante con il permesso di tutti voi sulla Corte Costituzionale avendone fatto parte e avendone apprezzato l'importanza,il valore dell'attività e il ruolo fondamentale che svolge al servizio delle istituzioni", ha continuato Mattarella.

12:15 Quello di Mattarella, al giuramento da presidente della Repubblica, è stato un discorso "essenziale, conciso, non retorico" che "rappresentea puntualmente la personalità di Mattarella per essenzialità, sobrietà e serietà" ha detto l'ex inquilino del Quirinale Giorgio Napolitano a commento del messaggio di insediamento di Mattarella davanti ai cosiddetti grandi elettori riuniti in seduta comune alla Camera dei deputati. Il discorso del neo capo dello Stato è durato 35 minuti "interrotti" da 40 applausi oltre a quello finale.

11:30 Il nuovo capo dello Stato Sergio Mattarella ha raggiunto il Colle a bordo della Lancia Flaminia 335 Cabrio progettata nel 1960. Ora il passaggio di consegne con il predecessore Giorgio Napolitano.

10.55 Dopo il discorso di insediamento e ricevuti gli onori militari a Piazza Montecitorio il nuovo presidente della Repubblica Sergio Mattarella scortato dai Corazzieri è ora all'Altare della Patria per rendere omaggio al Milite Ignoto. Mattarella ha già depositato una corona d'alloro ai piedi monumento, nel cielo volano le Frecce tricolori.

10:32 Mattarella chiude il suo primo discorso da Presidente della Repubblica con un "viva la Repubblica e viva l'Italia". L'aula della Camera
applaude per diversi minuti.

10:31 In conclusione Mattarella parla di Europa ai cui valori aveva accennato all'inizio del messaggio: ''La prospettiva di speranza e di unione politica dell'Unione Europea va rilanciata senza indugi".

10:30 Il Presidente Mattarella ricorda l'emergenza emigrazione dovuta alle guerre e l'impegno dei militari italiani nelle missioni di pace.

10:28: Mattarella auspica una conclusione positiva della vicenda Marò in India parlando di massimo impegno dell'Italia in tal senso. Aula in piedi e applausi, M5S escluso.

10:25 Mattarella: "Contro la nuova minaccia globale servono risposte globali, non rinchiudendosi nei fortini degli Stati nazionali"

10:23 Il presidente della Repubblica Mattarella parla di terrorismo, accennando ai recenti attentati in Francia, lotta a ogni radicalismo religioso e di tutela della libertà di religione.

10:21 Mattarella ricorda Stefano Tachè, il bimbo di due anni ucciso nel 1982 nell'attentato alla Sinagoga di Roma.

10:20 Mattarella "la lotta alla mafia ha avuto molti eroi. Penso a Falcone e Borsellino". Aula in piedi e applausi.

10:18 Mattarella: "lotta alla mafia e alla corruzione priorità assolute". Scrosciante applauso in aula.

10:17 Il neo presidente: "rimuovere ogni barriere per i disabili. Sostenere la famiglia, garantire autonomia e pluralismo informazione".

10:16 Mattarella: "le donne non devono avere paura di violenze e discriminazioni".

10:15 Mattarella: "Al consolidamento finanziario si accompagni una robusta iniziativa di crescita da alimentare a livello europeo. Il governo ha opportunamente perseguito questa strategia".

10:14 Il presidente della Repubblica continua: "garantire la Costituzione significa viverla giorno per giorno a partire dal garantire ai giovani istruzione e futuro".

10:13 Mattarella: "L'arbitro deve essere e sarà imparziale. I giocatori lo aiutino con la loro correttezza".

10:10 Mattarella saluta gli italiani all'estero e saluta le comunità straniere in Italia.

10:05 Il capo dello Stato parla di speranza "Ricostruire i legami che tengono insieme la società".

10:02 Mattarella sottolinea quanto sia necessaria l'unità del Paese per superare le difficoltà.

10:01 Mattarella inizia il suo discorso con "Un saluto deferente ai miei predecessori Carlo Azeglio Ciampi e Giorgio Napolitano".

10:00. Mattarella giura da presidente della Repubblica. «Giuro di essere fedele alla Repubblica e di osservarne lealmente la Costituzione». Lungo applauso dell'aula.

9:59 Mattarella ha avuto un colloquio con la presidente di Montecitorio Laura Boldrini e la vicepresidente del Senato Valeria Fedeli. Tra pochi istanti il nuovo presidente della Repubblica prenderà la parola. Intanto il presidente di Palazzo Madama Pietro Grasso è al Quirinale per la cerimonia di insediamento e il passaggio di consegne.

9:52 "Oggi è il giorno della festa, oggi è il giorno del presidente" dice il premier Renzi arrivando alla Camera per il giuramento di Mattarella.

9:50. Sergio Mattarella è arrivato a Montecitorio, sede della Camera dei Deputati, per il giuramento e il primo discorso da Presidente della Repubblica, davanti al parlamento riunito in seduta comune.

Aggiornamento 3 febbraio - ore 9:30. Oggi Sergio Mattarella giura da Presidente della Repubblica. Alle 10 davanti alla Costituzione il 12esimo inquilino del Colle prometterà di esserne il garante tra campane a feste e salve di cannone. C'è attesa sul discorso d'insediamento davanti al parlamento riunito in seduta comune nell'aula di Montecitorio, un discorso misurato dicono i ben informati, all'insegna della sobrietà, che non dovrebbe durare più di mezz'ora.

Il cerimoniale prevede dopo l'omaggio al Milite Ignoto, la cerimonia nel cortile d'onore del Quirinale. Poi il nuovo capo dello Stato accoglierà nella sala dei Corazzieri del Quirinale le alte cariche della Repubblica e i rappresentati dei partiti. Il presidente emerito della Repubblica Giorgio Napolitano consegnerà a Mattarella le insegne di cavaliere di Gran croce, la massima onorificenza della Repubblica.

Al Colle salirà anche Silvio Berlusconi che è stato invitato da Mattarella, con qualche strascico di polemica per la presenza di un condannato per evasione fiscale alla cerimonia, ma non Beppe Grillo che ha rifiutato l'invito.


(r.m.)

Sergio Mattarella, il giuramento da Presidente della Repubblica: come si svolge l'insediamento

Il giorno dell'insediamento del nuovo Capo dello Stato Sergio Mattarella è arrivato. Domani, martedì 3 febbraio 2015, dopo quasi nove anni, il Quirinale cambia effettivamente inquilino. Giorgio Napolitano se ne è andato subito dopo le dimissioni e in questi giorni a occuparsi delle questioni da Presidente della Repubblica ci ha pensato il supplente, ossia il Presidente del Senato, seconda carica dello Stato, Pietro Grasso. Domani, però, arriva finalmente Sergio Mattarella, che in questi primi due giorni dopo l'elezione è stato seguito passo passo dai media, giusto per farlo abituare a quella che d'ora in poi sarà la sua vita.

Mattarella dovrà abbandonare la sua cara Panda grigia e anche l'abitudine di spostarsi a piedi tra i palazzi della politica romana, dovrà invece prendere confidenza con quelli che sono i protocolli degli spostamenti di un Capo di Stato. Già domani la giornata sarà molto impegnativa, non solo per l'insediamento, ma anche perché l'Italia sarà probabilmente al centro dell'attenzione per la visita di Alexis Tsipras, il nuovo premier greco che dopo il suo trionfo alle elezioni arriva nel nostro Paese. Di sicuro incontrerà Matteo Renzi, ma è possibile che faccia un saluto anche al neo Capo dello Stato. Tutto questo, ovviamente, in una Roma blindatissima.

Sergio Mattarella, il discorso alle Camere


Sergio Mattarella giuramento, insediamento, discorso

Non ci sono ancora indiscrezioni su quello che sarà il primo vero discorso di Sergio Mattarella come Presidente della Repubblica. Quello fatto sabato nella sala verde della Corte Costituzionale, dove il Presidente della Camera Laura Boldrini e il Presidente del Senato vicario Valeria Fedeli gli hanno comunicato ufficialmente l'elezione, non si può di certo considerare un "discorso", ma solo
una prima, brevissima, dichiarazione:

"Il pensiero va soprattutto e anzitutto alle difficoltà e alle speranze dei nostri concittadini. È sufficiente questo"

Ed è probabile che proprio le difficoltà e le speranze (termine, quest'ultimo, molto amato e molto usato dal Premier Matteo Renzi) degli italiani siano al centro del discorso che Mattarella terrà davanti alle Camere riunite. Secondo alcuni bene informati il nuovo Capo dello Stato spronerà i parlamentari a darsi una mossa per favorire il rinnovamento e per affrontare i veri problemi del Paese.

Presidente della Repubblica: come si svolge l'insediamento


Domani mattina sarà il segretario generale della Camera dei Deputati ad andare a prendere Sergio Mattarella e ad accompagnarlo a Montecitorio dove il nuovo Capo dello Stato sarà atterro da un picchetto d'onore dei Carabinieri. Ci saranno i rintocchi della torre dell'orologio, mentre Laura Boldrini e Pietro Grasso, presidenti rispettivamente di Camera e Senato, faranno gli onori di casa.

Alle ore 10:00 Mattarella giurerà davanti alle Camere riunite con formula di rito:

"Giuro di essere fedele alla Repubblica e di osservare lealmente la Costituzione"

Intanto il cannone del Gianicolo sparerà 21 volte. Uscendo da Montecitorio il Presidente della Repubblica, accompagnato dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi e dal segretario generale del Quirinale, dopo aver ascoltato l'Inno di Mameli in Piazza Montecitorio, si recherà all'Altare della Patria in Piazza Venezia dove incontrerà anche il sindaco di Roma Ignazio Marino. L'Aeronautica Militare ha comunicato che domani ci saranno anche le Frecce Tricolori a rendere omaggio al nuovo Presidente della Repubblica Mattarella: sorvoleranno l'Altare della Patria al momento della deposizione della corona d'alloro. Oggi hanno fatto le prove generali, ma con un solo velivolo che ha usato fumi bianchi. Domani i velivoli saranno nove e i fumi ovviamente tricolore.

Dopo l'omaggio al Vittoriano, Mattarella e Renzi, a bordo della Lancia Flaminia 335 del 1960, l'auto decappottabile a sette posti usata solo in occasione dell'insediamento del Presidente e per la parata della Repubblica, si recano al Quirinale.
Alle 11:30 Mattarella riceverà al Colle gli onori dei militari nel Cortile d'onore e poi, nel Salone dei Corazzieri, potrà tenere un breve discorso di saluto a tutti coloro che operano in quella che è la sua nuova dimora.


Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 445 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO