Manifestazione Lega Nord a Roma. Salvini: "Viva la Lega, viva chi resiste, lavora e combatte!"

La manifestazione di Matteo Salvini, #Renziacasa, si è conclusa dopo quasi tre ore in una gremita Piazza del Popolo. Nessun problema con la contromanifestazione #MaiConSalvini

17.31 - La manifestazione si è conclusa e Salvini, su Twitter, ringrazia tutti i partecipanti snocciolando i primi numeri:


17.20 - Il Salvini-show continua, sul palco di Piazza del Popolo e su Twitter. Gli affondi a Renzi e al suo Governo sono più frequenti che mai, il leader di Lega Nord sta facendo campagna elettorale con promesse che intenderà mantenere se e quando riuscirà ad arrivare al Governo. Ne ha per tutti, propone il blocco all’arrivo degli immigrati, si indigna con chi reintroduce l’IMU agricola, suggerisce la legalizzazione della prostituzione, si propone di restituire fiducia agli Italiani.




17.00 - Sul finire di questa manifestazione, Salvini ha finalmente preso la parola e incaricato qualche fido collaboratore di seguire il discorso in diretta su Twitter:




ITALY-POLITCS-SALVINI-RALLY













16.35 - Giorgia Meloni, subito dopo il suo discorso durante la manifestazione di Lega Nord, ha brevemente riassunto qualche concetto su Twitter:






16.25 - Giorgia Meloni sul palco di Piazza del Popolo a Roma:


16.15 - Il corteo degli antagonisti, intanto, si sta avvicinando a Piazza del Popolo, dove Salvini e Lega Nord stanno tenendo la manifestazione.


15.36 - Matteo Salvini continua a twittare senza sosta, questo è il suo giorno:




Nonostante i tweet ossessivi ripetuti all’infinito, #RenziACasa continua a rimanere escluso dai Trend Topic del social network, mentre la manifestazione degli antagonisti continua a restare nella Top 3 di Twitter.

14.15 - Il corteo degli antagonisti #MaiConSalvini è partito come da programma da piazza Vittorio, negli stessi minuti in cui quello dei militanti di CasaPound è partito ha raggiunto Villa Borghese, pronto per raggiungere Piazza del Popolo.







13.10 - Non solo Matteo Salvini. Anche Davide Di Stefano, vicepresidente di Casapound, ha assicurato che la manifestazione di oggi non creerà alcun problema, anche se ha precisato di non poter garantire per gli antagonisti:

Ha ragione Matteo Salvini quando dice che esiste un piano dell’Ue per sostituire i popoli europei attraverso l’immigrazione. Scontri? Per quanto riguarda gli antagonisti non posso garantire io.


L’appuntamento con la manifestazione di Lega Nord è fissato per le 15 di oggi a Piazza del Popolo, mentre il corteo #MaiConSalvini partirà alle 14 da piazza Vittorio e raggiungerà Campo De’ Fiori. Alle 17, invece, è previsto un sit-in in piazzale Flaminio, a pochi metri da piazza del Popolo, per bloccare il comizio di Salvini.


12.00 - Saranno ben quattromila gli agenti delle forze dell’ordine impiegati per le strade di Roma e assicurarsi che tutto proceda senza spiacevoli conseguenze, in modo particolare dopo quanto accaduto ieri.

Oggi il Ministro dell’Interno Angelino Alfano ha confermato che la Capitale è blindata:

Come è noto non condivido nulla di quello che dice Salvini, ma il suo diritto a manifestare è sacro, perché è un importante pezzo della democrazia italiana. Perciò proteggeremo il suo diritto impiegando 4mila uomini delle forze dell'ordine, per impedire che chi vuole usare la violenza per interferire contro la manifestazione della Lega non possa poi farlo.

11.10 - Matteo Salvini, nonostante la situazione a Roma sia davvero tesa in vista delle manifestazioni di oggi, promette che non c’è nulla da temere:

La piazza sarà strapiena e pacifica. Roma lancerà un messaggio alternativo.

Questa mattina, a proposito degli scontri di ieri in Piazza del Popolo, il luogo scelto per la manifestazione odierna, il leader di Lega Nord ha precisato:

Non mi aspetto una condanna solo da Renzi, ma anche dal ministro dell'Interno Alfano e dal sindaco Marino, che rappresenta una città che non ha nulla a che fare con i centri sociali che occupano le chiese. Scene deliranti per una manifestazione pacifica e programmata. […] Io voglio bene a Roma, come a tutte le città di un'Italia bellissima che qualcuno sta cercando di svendere. Roma Ladrona c’è ancora. Guardate Buzzi e Mafia Capitale. Ma io ce l'ho con i palazzi del potere, mica con il tassista o con il giornalaio.

E, ancora:

La Capitale è intrisa di malaffare. Ai cittadini vittime serve un sindaco leghista. Se davvero dovessero arrivare nuovi arresti e nuovi indagati, Marino dovrebbe dimettersi per far votare i romani a maggio.

Intanto i partecipanti alla manifestazione indetta da Salvini e Lega Nord stanno raggiungendo la Capitale e lo comunicano orgogliosi su Twitter, seguendo l’appello lanciato proprio da Salvini, che ha intensificato l’attività sul social network.








Curioso che, nonostante l’impegno del leader di Lega Nord, a finire tra i Trend Topic su Twitter non sia l’hashtag da lui lanciato, ma quello scelto dai contromanifestanti, #MaiConSalvini.


Il supporto a Salvini e alla manifestazione di oggi, poi, arriva anche da una serie di account piuttosto ambigui: nessuna immagine di profilo, tutti con una ventina di tweet tutti uguali copiati e incollati direttamente dal profilo Twitter del leader di Lega Nord. Curioso, no?

Decine e decine di profili con pochissimi following, zero followers e gli stessi identici tweet. Che molti utenti mai entrati su Twitter abbiano di punto in bianco, negli stessi minuti, riscoperto il piacere di twittare?

twitter supporto salvini

28 febbraio 2015 - E’ tutto pronto a Roma per la manifestazione organizzata da Matteo Salvini e la tensione è alle stelle da una parte all’altra del centro storico, con occupazioni lampo e blocchi stradali da parte degli antagonisti giunti nella Capitale per la contromanifestazione #MaiConSalvini.

Questa mattina, al grido di #RenziACasa, Salvini ha ripreso a twittare in vista dell’incontro di oggi.



L’appuntamento è alle 15 di oggi in Piazza del Popolo.

Manifestazione Lega Nord, a Roma scontri fra forze dell'ordine e gruppi antifascisti

ore 19.14 - Nelle ultime ore sono trapelate le indiscrezioni su quelli che saranno gli oratori sul palco di Piazza del Popolo. Naturalmente Matteo Salvini, il leader della Lega che ha fortemente voluto questa manifestazione che rappresenta una rivoluzione copernicana per un partito che per due decenni ha sempre guardato a Roma con disprezzo e che ora, nella sua auspicata trasformazione da partito federalista e anti-meridionalista in partito guida della destra italiana, guarda con ambizione al possibile consenso da raccogliere nella destra romana, come dimostra l’apertura verso Casa Pound e l'estrema destra romana.

Oltre a Salvini dovrebbe parlare solamente Luca Zaia, il governatore del Veneto in corsa per le imminenti elezioni regionali. Dovrebbe esserci anche un videomessaggio di Marine Le Pen, leader della destra transalpina, e sono previsti interventi di rappresentanti di esodati, agricoltori, medici, artigiani, poliziotti e dell'associazione genitori separati.

ore 16.54 - Matteo Salvini ha commentato a Radio Padania le proteste di quest’oggi a Roma contro la manifestazione leghista di domani:

È tutto confermato, anzi di più. La risposta deve essere compatta, pacifica e determinata. Non possono essere quattro squadristi a decidere chi manifesta e chi no.

Su Facebook il segretario della Lega Nord risponde "con il sorriso" ai "centri sociali che occupano chiese e incitano alla violenza":

ore 14.52 - A Roma cresce la tensione in vista della manifestazione leghista di domani a Piazza del Popolo che avrà un controcanto in quella dei movimenti antifascisti romani che partiranno da piazza Vittorio per una destinazione ancora da definire, forse Campo de’ Fiori. Intanto già questa mattina ci sono state le prime contestazioni: un gruppi di attivisti è entrato nella basilica di Santa Maria del Popolo e ha srotolato degli striscioni con su scritto “Mai con Salvini, mai con Renzi, respingiamoli”. C’è stato un intervento delle forze dell’ordine: tre attivisti sono stati fermati durante lo sgombero, due dai carabinieri e uno dalla polizia.

Ma le tensioni potrebbero non essere finite visto che gli attivisti si sono dati appuntamento in piazzale Flaminio per “impedire materialmente il comizio della Lega Nord e di Casapound previsto per domani - 28 febbraio - a piazza del Popolo” e per dare “segnale di 'respingimento' forte e chiaro nei confronti del Matteo padano e dei suoi alleati fascisti di Casapound”.


Manifestazione Lega Nord: a Roma Salvini in piazza sabato 28 febbraio 2015

ore 14.45 Era stata annunciata con due mesi d’anticipo, fra Natale e Capodanno, la manifestazione della Lega Nord che si svolgerà domani, a Piazza del Popolo, nel centro di Roma, per protestare contro il Governo Renzi.

Nell’ultima settimana Matteo Salvini ha promosso la manifestazione in tutti i modi cercando di mediatizzare al massimo le giornate precedenti all’evento.

Sul sito della Lega Nord la manifestazione è stata lanciata con un hashtag che strizza l’occhio al grillismo #Renziacasa. La politica compiacente con Bruxelles di Renzi, la pressione fiscale insostenibile imposta dal suo governo e la debole difesa dei confini sono le motivazioni con le quali il segretario nazionale della Lega Nord chiama a raccolta il popolo leghista:

Mettiamo fine al disastroso Renzi! Nel pieno di una crisi economica e politica, dove l'economia muore e il terrorismo dilaga, il chiacchierone fiorentino pensa solo a leggi elettorali e a presidenti della repubblica, come se queste cose possano risollevare le sorti di un paese allo sfascio.
E' ora di dire basta, è ora di dire #Renziacasa, perché:
#Renziacasa vuol dire basta euro
#Renziacasa vuol dire meno tasse
#Renziacasa vuol dire stop invasione
#Renziacasa vuol dire lotta vera al terrorismo
#Renziacasa vuol dire tornare a battersi per autonomia, federalismo e indipendenza

Nell’appello sul suo sito Salvini parla di governo “schiavo dell’Europa e di Bruxelles” e invita militanti ed elettori a “tornare a battersi per autonomia, federalismo e indipendenza”.

Sono circa 50mila le persone attese in Piazza del Popolo fra le 14 e le 19 di domani: la manifestazione vera e propria inizierà alle ore 15. Sin dalle prime ore del mattino sarà proibito parcheggiare su piazza del Popolo e viale Gabriele D'Annunzio, su via Ferdinando di Savoia (da via Principessa Clotilde a piazza del Popolo), via del Babuino (da piazza del Popolo a via della Fontanella), via del Corso (da piazza del Popolo a via Angelo Brunetti), via di Ripetta (da piazza del Popolo a via Angelo Brunetti) e via dell'Oca. Alla manifestazione aderirà anche l’estrema destra di Casa Pound che ha previsto un’anteprima - Prima gli italiani – nel quartiere multietnico dell’Esquilino.

La manifestazione #MaiconSalvini

Ma alle 14, con un’ora d’anticipo sull’inizio della manifestazione leghista, in Piazza Vittorio, cuore multietnico della capitale, si svolgerà la manifestazione #MaiconSalvini che negli scorsi giorni è stata lanciata con un video interpretato dalla Palma d’oro Elio Germano, attore da anni impegnato in battaglie politiche e sociali come quella per il Teatro Valle occupato.

Proprio sulla presa di posizione di Elio Germano, lo staff social di Matteo Salvini ha ironizzato con un tweet:

DOMANI LUI NON CI SARÀ. E TU? #Roma h15, Piazza del Popolo


ITALY-IMMIGRATION-DEMO-LEGA NORD

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 115 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO