Dimissioni Marino: in centinaia in Campidoglio a Roma a sostegno del sindaco dimissionario

Centinaia di persone si sono ritrovate in Campidoglio a Roma a sostegno di Marino. La manifestazione organizzata su Facebook, slogan contro il PD e la stampa.

Oggi Ignazio Marino si è recato in Campidoglio per formalizzare le dimissioni annunciate nei giorni scorsi, fra venti giorni diventeranno irrevocabili. L'incarico di sindaco della Capitale andrà nelle mani del presidente dell'assemblea capitolina Valeria Baglio, poi un commissario si occuperà di traghettare il comune fino alle prossime elezioni. Ma c'è qualcosa che sta accadendo in questi giorni che appare assolutamente nuovo. Ieri mattina centinaia di persone si sono ritrovate in Campidoglio per manifestare il loro supporto al sindaco dimissionario. Ma il raduno non era sponsorizzato da un partito o da qualche associazione, tutto è nato dal basso, tra i cittadini, attraverso un semplice evento organizzato su Facebook da tre ragazze romane, come ha spiegato Arianna Ciccone su Valigia Blu.

Lo slogan della manifestazione è molto eloquente: "Basta guardare. MOVEMOSE". Alla manifestazione hanno partecipato tanti cittadini, intonando slogan per Marino e contro il PD e "certa" stampa. Quasi a smentire quello che avrebbe detto il premier Renzi poco dopo nel salotto di Fabio Fazio quando ha parlato di "rapporto rotto" tra amministrazione comunale e cittadini. Quello che è accaduto ieri dimostra che le affermazioni del premier sono forse un po' affrettate e che c'è una parte di Roma (e forse d'Italia leggendo i tanti commenti sulla pagina dell'evento di ieri) che sta dalla parte del sindaco e contro il partito e gli organi di stampa che hanno contribuito a disarcionarlo.

Questo il manifesto ufficiale che si legge sulla pagina dell'evento:

Perché Marino tante cose le ha sbagliate e tante non le ha capite, ma la politica di infangamento nei suoi confronti è ancora più grave. È politicamente grave. Sa di marcio, di affari sporchi, di speculazioni, dei soliti che ci macinano e dei soliti che ne pagano le conseguenze.

Perché a noi di lasciare Roma ai fascisti e ai clan mafiosi proprio non ci va.

Perché le ondate di oscurantismo intransigente, di estremismo violento sono già iniziate.

Perché essere indignati, scandalizzati e non fare nulla è da perbenisti e qualunquisti, è da quelli che Roma fa schifo perché le buche sotto casa mia non le hanno aggiustate mica e le cacche dei cani a me fa un po’ senso raccoglierle anche se i cani sono i miei.

Perché i primi colpevoli sono quelli che pensano che questa sia la soluzione migliore. Una situazione che getta la città in mano agli sciacalli e ai vandali della politica.
Perché Mamma Roma Addio è una canzone d’amore triste e certe cose si possono cambiare, proprio ora. Più ora che prima.

Perché da Roma c’è chi se ne va perché è vero che fa schifo nella sua eterna bellezza, ma c’è anche chi ci torna e chi ci arriva e tocca fare qualcosa per viverla e rianimarla dal coma e qualcosa già si fa, ma non basta.
Perché se ci contiamo siamo tanti e se ci muoviamo contiamo ancora di più!

A sostegno di una politica che continui il lavoro di denuncia delle mafie e di affrancamento delle istituzioni da queste; per una politica che riconosca e continui le cose buone iniziate da Marino senza commetterne gli stessi errori.

Contiamoci e poi incontriamoci domenica 11.10.2015 ore 12,00 a Piazza del Campidoglio

BASTA GUARDARE, BASTA CON I LIKE
MOVEMOSE

Secondo il "contatore ufficiale" all'evento di ieri hanno preso parte oltre 2400 persone, forse erano meno, ma non è questo il punto. Il messaggio che si vuole far passare è quello di stanchezza nei confronti di una certa classe politica e della stampa che la sostiene in maniera più o meno velata. Marino è sceso in piazza per ringraziare quanti avevano deciso di spendere la propria domenica mattina per sostenerlo, confermando le sue dimissioni, ma pubblicando poi sulla sua pagina Facebook qualche riga di ringraziamento per le centinaia di persone presenti in Campidoglio.

Marino scrive di aver pianto per la commozione, che vede, ascolta e legge tutte le migliaia di persone che lo stanno appoggiando in questi giorni. Chiude scrivendo: "Voi siete il sale della democrazia e costituite un patrimonio che Roma non può e non deve perdere".

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/it_IT/sdk.js#xfbml=1&version=v2.3"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs);}(document, 'script', 'facebook-jssdk'));

Ho pianto, mi sono scese le lacrime a vedere le migliaia di cittadini romani che in queste ore si stanno mobilitando con...

Posted by Ignazio Marino on Domenica 11 ottobre 2015

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO