Giubileo 2015-2016, Papa Francesco apre la porta dei poveri | Le foto

19 dicembre 2015 - Mentre oggi al Parlamento è stato rinviato a gennaio il decreto per il Giubileo, Papa Francesco ieri ha aperto una nuova porta. Dopo Bangui in Centrafrica e l'inaugurazione dell'Immacolata, Bergoglio ha celebrato l'Anno Santo alla Caritas, nel cuore della sua diocesi.

E' la prima volta che un pontefice celebra il Giubileo in un luogo che non è consacrato, ma ormai con Francesco siamo abituati alle sorprese. Alla messa hanno partecipato circa 200 ospiti ,in rappresentanza di tutti i centri di accoglienza della Caritas diocesana.

Il Papa ha ricordato per l'occasione che "l'entrata al cielo non si paga con i soldi né con le onorificenze". E poi ha aggiunto: "Gesù è nell'umiltà e nell'aprire questa porta santa vorrei che lo Spirito Santo aprisse il cuore di tutti i romani e facesse vedere qual è la strada della salvezza: non c'è lusso, non c'è la strada delle grandi ricchezze, del potere. C'è la strada dell'umiltà: i più poveri, gli ammalati, i carcerati, ma Gesù dice anche i più peccatori ci precederanno nel cielo perché loro sono disposti a lasciarsi abbracciare dalla misericordia del Signore".

Giubileo 2015-2016, lo spettacolo di luci Fiat Lux su San Pietro | Le foto


20:30 - A San Pietro è in corso lo spettacolo di luci Fiat Lux sulla Basilica. Vengono proiettate le foto dei più grandi fotografi del mondo aventi a che fare con la natura. È un riferimento all'enciclica di Papa Francesco Laudato si'. Tutta la Piazza è piena di gente, che occupa anche via della Conciliazione fino al Lungotevere.

La visita alla statua dell'Immacolata


16:25

- Il Papa è salito ora in auto per dirigersi vero Santa Maria Maggiore.

16:12 - Solito bagno di folla per Papa Francesco che si è soffermato in particolare a sautare i disabili, abbracciandoli e scambiando qualche parola.

15:58 - Con qualche minuto di anticipo Papa Francesco è arrivato in Piazza Mignanelli per le celebrazioni della dicembre davanti alla colonna su cui sorge la statua della Madonna Immacolata. Il Pontefice ha rivolto una parola alla Vergine Maria, "madre della Misericordia", che ha "il cuore pieno di tenerezza verso tutti i suoi figli". Nella sua preghiera il Papa ha avuto anche qualche parola verso i migranti, presentandosi come un loro rappresentante.

Al suo arrivo in Piazza, Papa Francesco è stato accolto dal commissario straordinario di Roma Francesco Paolo Tronca. Nel suo breve discorso il Pontefice, rivolto alla Madonna, ha detto:

"Vengo da te a nome delle famiglie, dei giovani, degli anziani, dei carcerati e di quanti sono arrivati da terre lontane in cerca di pace e lavoro. Sotto il tuo manto c'è posto per tutti, Madre di misericordia"

Il Papa ha portato in omaggio all'I'mmacolata il tradizionale cesto di rose bianche. Anche a Piazza di Spagna e nelle vie intorno tutti i fedeli accorsi sono stati controllati dalle forze dell'ordine.

L'Angelus dell'8 dicembre 2015


12:12

- Si è concluso in questo momento l'Angelus di Papa Francesco che ha parlato della festa dell'Immacolata e poi ha spronato la Piazza ad applaudire Papa Benedetto XVI.
Alle 16 il Pontefice sarà a Piazza Mignanelli per la tradizionale celebrazione davanti alla statua dell'Immacolata.

"Facciamoci abbracciare dalla Misericordia di Dio, senza paura"

12:00 - È appena cominciato l'Angelus di Papa Francesco.

schermata-2015-12-08-alle-12-01-13.png

L'apertura della Porta Santa


11:39 - Continua l'ingresso dei fedeli nella Basilica di San Pietro, altri, invece, lasciano la Piazza, anche se tra poco il Papa pronuncerà l'Angelus dalla finestra del suo studio.


11:35 - Papa Francesco ha scambiato qualche parola con Sergio Mattarella

schermata-2015-12-08-alle-11-35-16.png

11:27 - Dopo tutti i rappresentanti della curia, il primo laico a entrare nella Basilica di San Pietro è stato il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Sergio Mattarella

11:12 - Le immagini dell'apertura della Porta Santa della Basilica di San Pietro. Subito dopo Papa Francesco è entrato Papa Benedetto XIX accompagnato da Padre Georg nella gallery qui sotto

11:10 - Papa Francesco apre la Porta Santa facendo forza con un po' di difficoltà:

"È questa la porta del Signore. Apritemi le porte della Giustizia"

Applausi in Piazza San Pietro.

11:08 - Prima di arrivare davanti alla Porta Santa, Papa Francesco abbraccia Papa Ratzinger.

schermata-2015-12-08-alle-11-07-45.png

11:00 - È in corso il canto di un salmo.

10:42 - In Piazza San Pietro è ancora in corso l'Eucarestia.

schermata-2015-12-08-alle-10-42-41.png

10:35 - Papa Francesco riprende la parola in questo momento per continuare la messa nel momento in cui viene distribuita la comunione ai fedeli.

10:15 - Si prosegue con le letture in lingue straniere.

10:07 - Il Pontefice conclude elogiando lo spirito samaritano che deve guidare i fedeli in questo anno di misericordia.

10:05 - Papa Francesco dice:

"Questo anno straordinario è anch'esso dono di grazia. Entrare per quella porta significa scoprire la profondità della misericordia del Padre. È lui che ci cerca, è lui che ci viene incontro. Sarà un anno in cui crescere nella convinzione della misericordia, in quanto torto viene fatto a Dio e alla sua grazia quando si afferma che i peccati sono puniti dal suo giudizio senza dire, invece, che sono perdonati dalla sua misericordia. Dobbiamo antiporte la misericordia al giudizio e in ogni caso il giudizio di Dio sarà sempre nella luce della sua misericordia. Attraversare la Porta Santa ci faccia sentire partecipe di questo mistero d'amore, di tenerezza. Abbandoniamo ogni forma di paura e di timore, perché non si addice a chi è amato. Celebriamo la gioia dell'incontro con la grazia che tutto trasforma. Oggi, a Roma, aprendo la Porta Santa, vogliamo ricordare anche un'altra porta che 50 anni fa i padri del Concilio spalancarono a tutto il mondo. Questa ricchezza non può essere ricordata soltanto con i documenti prodotti. In primo luogo il Concilio è stato un incontro tra la Chiesa degli uomini del nostro tempo, segnato dalla forza dello spirito che spingeva la sua Chiesa a uscire dalle secche che per molti anni l'avevano rinchiusa in se stessa per riprendere con entusiasmo il cammino missionario"

10:00 - Durante la sua omelia Papa Francesco ha sottolineato come l'apertura della Porta Santa sia un gesto semplice, ma pieno di significato, poi ha parlato dell'Annunciazione e della festa dell'Immacolata Concezione che si celebra oggi.

9:57 - Comincia l'omelia di Papa Francesco.

9:51 - Si prosegue con la lettura cantata del passo del Vangelo sull'Annunciazione.

schermata-2015-12-08-alle-09-51-37.png

9:45 - La seconda lettura è in inglese.

schermata-2015-12-08-alle-09-45-46.png

9:39 - Papa Francesco procede con l'orazione colletta è dà inizio alla liturgia della parola. La prima lettura sarà in spagnolo, tratta dalla Genesi.

schermata-2015-12-08-alle-09-40-06.png

9:35 - Tutta la piazza ora canta "Gloria a Dio nell'alto dei cieli".

9:33 - Papa Francesco ha appena pronunciato l'atto penitenziale.

9:32 - Il Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella è accompagnato dalla figlia.

schermata-2015-12-08-alle-09-32-12.png

9:28 - Papa Francesco fa il suo ingresso in Piazza San Pietro

schermata-2015-12-08-alle-09-26-54.png

Ore 9:23 - Mancano ormai pochi minuti all'inizio delle celebrazioni con Papa Francesco. Intanto tutte le personalità italiane e straniere, inclusi Sergio Mattarella e Matteo Renzi con il prefetto di Roma Gabrielli, sono arrivati in Piazza San Pietro.

Martedì 8 dicembre 2015, ore 7:30 - Alle ore 9 Papa Francesco arriverà in Piazza San Pietro, intanto, da circa un'ora, molti fedeli sono già arrivati e attendono l'apertura della Porta Santa.

La vigilia


papa-francesco-giubileo.jpg

Aggiornamento 7 dicembre 2015, ore 14.15 - La Questura di Roma rende noto che domani, in occasione dell'apertura della Porta Santa per il Giubileo della Misericordia, i varchi di accesso intorno all'area della Basilica di San Pietro saranno aperti a partire dalle ore 6.30 di mattina. "In questo modo -specificano le autorità competenti- sarà garantito l'afflusso regolare a tutti i pellegrini".

6 dicembre 2015 - Mancano poco più di 24 ore all’apertura del Giubileo Straordinario della Misericordia e tutto è ormai pronto. La cerimonia avrà inizio alle 9.30 di domenica 8 dicembre, giorno dell’Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria, con la celebrazione della Santa Messa in piazza San Pietro da parte di Papa Francesco e l’apertura della Porta Santa della Basilica di San Pietro.

Il Santo Padre, come da tradizione, darà tre colpi di martello sulla Porta Aurea che si trova nell'atrio della basilica di San Pietro, murata al termine del Giubileo del 2000. A quel punto, mentre sarà celebrata la Santa Messa, si procederà alla demolizione vera e propria del muro, al termine della quale sarà proprio Papa Francesco a varcare per primo la soglia, tenendo un cero nella mano destra e la croce patriarcale nella sinistra.

Alla cerimonia dell’apertura della Porta Santa, come annunciato da padre Federico Lombardi, prenderà parte anche il Papa emerito Benedetto XVI, che si limiterà ad assistere nell’atrio della basilica.

A celebrare la Santa Messa insieme a Papa Bergoglio, invece, ci saranno i Cardinali, i Patriarchi, gli Arcivescovi e i Vescovi che, come da comunicazione inviata lo scorso 30 novembre, si presenteranno in Vaticano dalle prime ore di domenica mattina.

Le celebrazioni proseguiranno alle 12.00 con l’Angelus recitato dal Santo Padre in piazza San Pietro e, alle 16.00, con l’Atto di venerazione all’Immacolata in piazza di Spagna, come accade ogni anno l’8 dicembre.

L’apertura delle altre due Porte Sante che si trovano a Roma è in programma per domenica 13 dicembre. Alle 9.30 si procederà con la Porta Santa della Basilica di S. Giovanni in Laterano e alle 17.00 sarà la volta di quella di San Paolo Fuori le Mura.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO