Camera dei Deputati, troppe ferie? Laura Boldrini: "Le commissioni continuano a lavorare"

Le opposizioni insorgono, ma la maggioranza spiega che è prassi. E anche Laura Boldrini interviene con doverose precisazioni.

Camera dei deputati troppe ferie a dicembre

9 dicembre 2015 - La presidente della Camera Laura Boldrini ha ritenuto opportuno smentire quanto affermato nelle ultime ore a proposito dei giorni di stop della Camera in occasione delle festività natalizie. Con una nota pubblicata sul sito ufficiale della Camera, e diffusa dalla stessa Boldrini via Twitter, la presidente ha precisato:

Vari giornali scrivono oggi di un "maxi-ponte", di "ferie-record di dieci giorni" che la Camera si sarebbe regalata approfittando della festività dell'Immacolata. La notizia è utile a sollecitare lo sdegno dei lettori, ma non è affatto fondata, a meno di non pensare che l'attività di Montecitorio si misuri solo dalle sedute dell'Assemblea, e non anche dai lavori delle Commissioni. È infatti prassi consolidata, ben prima di questa legislatura, che i lavori di Aula, e solo quelli, vengano sospesi nella settimana in cui la Commissione Bilancio - peraltro convocata anche domenica scorsa - discute la Legge di Stabilità, allo scopo di consentire un esame approfondito di un testo così importante. Come del resto è accaduto per la stessa materia al Senato nella prima metà di novembre.

E, ancora:

Per di più, nella settimana in corso lavorano numerose altre Commissioni. E' sufficiente consultare il sito Camera per apprendere che le Commissioni Affari costituzionali, Finanze, Ambiente e Attività produttive svolgono sedute il 9 e il 10 dicembre, e la Lavoro riunisce l'Ufficio di Presidenza. Va inoltre ricordato che questa settimana svolgeranno regolari sedute gran parte delle Commissioni bicamerali: il Copasir, la Commissione di vigilanza sugli enti previdenziali, la Commissione per la semplificazione, la Commissione di inchiesta sul ciclo dei rifiuti, la Commissione di inchiesta sulla morte di Aldo Moro e la Commissione di inchiesta sul sistema di accoglienza, identificazione e trattenimento dei migranti. Infine, per quanto mi riguarda personalmente, aggiungo che da ieri sono a Bruxelles per una serie di incontri istituzionali con i vertici dell'Unione europea, mentre domani alle 12 mi incontrerò a Montecitorio con i colleghi dell'Ufficio di Presidenza. Tutto si può dire tranne che la Camera sia in ferie.


Camera dei Deputati, troppe ferie: 10 giorni per l'Immacolata, poi lo stop natalizio

A dicembre la Camera dei Deputati ha più giorni di chiusura per ferie che di lavoro effettivo. Tra il ponte per l'Immacolata e le festività natalizie si sta in aula davvero poco e se da una parte è vero che, per prassi, quando si discute in Commissione la legge di Stabilità, come sta avvenendo ora, le sedute di Montecitorio vengono sospese, è vero anche che quest'anno c'è un problema da risolvere al più presto per volere degli stessi presidenti di Camera e Senato, Laura Boldrini e Piero Grasso, vale a dire l'elezione di tre giudici della Corte Costituzionale, per porre fine a un balletto che va avanti da oltre un anno. Finora ci sono state, infatti, 29 fumate nere e la 30esima elezione è stata fissata per il 14 dicembre, cioè lunedì prossimo, e da quel giorno Grasso ha detto che si procederà a oltranza, votando ogni sera alle 19 fino a quando finalmente non saranno eletti i tre giudici.
Davide Crippa, che da domani sarà il capogruppo dei deputati del MoVimento 5 Stelle in base al loro sistema interno di rotazione, afferma a proposito delle troppe ferie:

"Gli interessi dei partiti fanno premio su tutto e si scatenano. Io credo che a favorire queste ferie sia stato il fatto che, poiché non riescono a uscire dallo stallo sui candidati improbabili per la Consulta, aspettano di accordarsi"

Il capogruppo di Sinistra Italiana, Arturo Scotto, ha aperto il contenzioso sulle troppe ferie nella riunione dei capigruppo e ha detto di aver chiesto di convocare sedute a Montecitorio dopo le riunione della commissione Bilancio che sta lavorando sulla legge di Stabilità per ovviare al problema dell'elezione dei giudici, ma si sono trovati contro un muro e così si riprenderà solo il 14 dicembre, poi, dal 23 dicembre, tutti in vacanza per le festività natalizie.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 9 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO