Il sindaco del M5S che spegne il wi-fi nelle scuole

Per paura dei danni delle onde elettromagnetiche.

Holographic streams of colors appear to come from the floatable, shock-proof, dirt-proof wireless Altec Lansing Boomjacket displayed at the CES 2016 Consumer Electronics Show. AFP PHOTO / DAVID MCNEW / AFP / DAVID MCNEW        (Photo credit should read DAVID MCNEW/AFP/Getty Images)

Del Movimento 5 Stelle conosciamo tutti la passione per internet, che a volte sfiora il fideismo. Ragion per cui fa strano scoprire che il sindaco pentastellato di Borgofranco, comune di 4mila anime nella provincia di Torino, abbia deciso di spegnere il wi-fi nelle scuole elementari e medie che trovano posto all'interno di un medesimo edificio.

Il sindaco, Livio Tola, ovviamente non ha paura di internet in sé, altrimenti nel M5S non sarebbe nemmeno mai riuscito a entrarci, ma ha timore delle onde elettromagnetiche sprigionate dal wi-fi e dei possibili danni sulla salute delle persone.

Danni di cui si sospetta, ma che non sono mai stati provati scientificamente. E allora perché una decisione del genere? Qui arriva la parte più bizzarra, perché la decisione del sindaco è arrivato dopo aver letto dei danni "su internet". Che è un po' la versione 2.0 del vecchissimo "l'ha detto la tv" per il quale abbiamo tutti preso un po' in giro le nostre nonne o i nostri genitori.

La decisione del sindaco è stata condivisa dal consiglio comunale e segue un principio di precauzione che, in effetti, ha già portato molti comuni in tutta Europa a prendere decisioni simili. Si teme, infatti, che le onde elettromagnetiche dei router possano causare, come minimo, vertigini e mal di testa, ma nel peggiore dei casi portare anche a tumori.

Qualche dato riportato da Wired fa però un po' di luce sulla questione:

Gli esperti di telecomunicazioni spiegano, però, che le apparecchiature wi-fi operano con onde elettromagnetiche di potenza pari a qualche decina di milliwatt (mW), circa dieci volte di meno rispetto alla potenza emessa da ciascun telefono cellulare. Inoltre, mentre il wi-fi non supera mai i 40mW di potenza e ha un segnale non continuativo, le onde elettromagnetiche emesse dai diversi telefonini si sommano, generando segnali ancora più potenti.

Insomma, se proprio si deve spegnere qualcosa, andrebbero spenti gli smartphone.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 163 voti.  

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO