Usa 2016, dibattito tv: scintille tra Hillary Clinton e Bernie Sanders

Tra due settimane, dall'Iowa, cominciano le primarie.

Hillary Clinton, Bernie Sanders e Martin O'Malley, i tre candidati democratici alle primarie per la corsa alla Casa Bianca, si sono affrontati ieri a Charleston, in South Carolina, nell'ultimo dibattito tv prima del voto, che comincerà tra due settimane dall'Iowa.

Il confronto è stato molto composto e cordiale, tanto che i tre candidati si sono spesso detti d'accordo su molti punti, ma non sono mancate le scintille tra i due favoriti, Clinton e Sanders, su uno dei temi più caldi negli Stati Uniti in questi ultimi mesi: quello delle armi.

Hillary Clinton, infatti, ha fatto notare al suo rivale:

"Da senatore lei ha votato contro la proposta di legge che avrebbe permesso di processare per le stragi di armi da fuoco i fabbricanti di pistole e fucili"

E questo passaggio è stato condiviso anche su Twitter dall'account ufficiale dell'ex segretario di Stato che scrive:

"Abbiamo bisogno di un Presidente che messa sempre, sempre, le famiglie americane al di sopra delle lobby delle armi"

Altro punto critico del confronto è stato quello sulla sanità, con Sanders che ha preso le distanza dalla riforma sanitaria operata da Barack Obama (e ribattezzata proprio Obama Care). Il senatore 74enne, che durante il dibattito non ha nascosto qualche problema di udito, ha detto:

"Abbiamo la sanità più costosa del mondo, spendiamo il 50% in più della Francia e 29 milioni di americani restano tuttora privi di assistenza"

ma la sua proposta di un sistema sanitario nazionale basato sul modello europeo, "che tagli fuori il capitalismo sanitario privato, le compagnie assicurative e Big Pharma", ricorda molto la proposta della stessa Hillary quando Bill Clinton era Presidente, proposta che non fu fatta passare. Dal canto suo l'ex Segretario di Stato ha difeso l'Obama Care e ha proposto di partire proprio da questa riforma per migliorarla, aggiungendo:

"I repubblicani non chiedono di meglio che ricominciare il dibattito su Obama Care per abrogare quella legge"

Tra i punti in comune che hanno i due favoriti secondo i sondaggi, ci sono l'aumento delle tasse sui milionari, l'eliminazione dei privilegi fiscali per gli hedge fund, la lotta all'elusione delle imprese con sedi fiscali nei paradisi offshore, la riforma del sistema penitenziario.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO