Angelino Alfano indagato per abuso d’ufficio

angelino-alfano.jpg

Il ministro dell’Interno Angelino Alfano, leader del Nuovo Centrodestra, è indagato dalla Procura di Roma per abuso d’ufficio in relazione all’approvazione da parte del Consiglio dei Ministri del trasferimento ad Isernia di Fernando Guida, all’epoca dei fatti prefetto di Enna.

Il trasferimento, disposto il 23 dicembre 2015, era stato proposto da Alfano, come conferma il comunicato stampa del Cdm rilasciato in seguito alla riunione pre-natalizia.

Insieme ad Angelino Alfano sono indagati il viceministro Filippo Bubbico e il suo segretario Ugo Malagnino, l'ex senatore del Pd Vladimiro Crisafulli e il presidente dell'università Kore di Enna, Cataldo Salerno.

Alfano ha già replicato pubblicamente:

La vicenda di cui si parla è un caso nato morto, superato e smentito dai fatti. Ho ricevuto una comunicazione che mi lascia intuire, non avendo correttamente accesso agli atti, essere relativa al trasferimento del prefetto di Enna a Isernia, mentre lui si accingeva a commissariare la Fondazione che gestisce l'Università di Enna. Da oltre 20 giorni è stata commissariata la Fondazione Università di Enna.

Nell’avviso notificato agli indagati, firmato dal sostituto procuratore Roberto Felici e dal procuratore aggiunto Francesco Caporale, lo scrive La Repubblica, si legge:

In data odierna questo ufficio ha trasmesso il procedimento sopra indicato al competente Collegio per i reati ministeriali, al quale i suddetti possono presentare memorie o chiedere di essere ascoltati.

Angelino Alfano contro Matteo Salvini

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO