Primarie Napoli 2016, scatta la "guerra" dei ricorsi tra Valente e Bassolino

ROME - MARCH 18:  Campania Region President Antonio Bassolino (L) and Carlo Andria attend a press conference for the Giffoni Film Festival at Flora Hotel on March 18, 2010 in Rome, Italy.  (Photo by Ernesto Ruscio/Getty Images)

11 marzo 2016 - Ormai le primarie del Pd a Napoli sono diventate un caso nazionale. E Valeria Valente, in seguito alle polemiche sulla regolarità del voto, non poteva non dare un segnale. Dopo Bassolino, anche lei presenta un ricorso, ma non al comitato competente, bensì alla commissione di garanzia del suo partito.

La Valente, in questo modo, chiede "di verificare se iscritti del Pd abbiano tenuto comportamenti lesivi dell’onorabilità del partito e degli stessi candidati, durante le primarie, e di avviare ogni accertamento utile per accertare se vi siano stati, nella giornata di domenica 6 marzo, comportamenti contrari alle norme previste dallo Statuto del partito".

Intanto Antonio Basolino ha presentato un ricorso-bis. Dopo la bocciatura del primo, l'ex sindaco di Napoli chiede l'annullamento del voto. A suo avviso, "i risultati elettorali sono viziati da serie e gravi irregolarità che ne comportano l'annullamento".

Nel testo del ricorso, si contesta anche la presenza nel comitato di garanzia "del segretario del Pd napoletano che non aveva alcun titolo per partecipare alla riunione creando una commistione grave tra organi di garanzia e politici".

Primarie Napoli 2016: respinto il ricorso di Bassolino, contrasti nel Pd

Aggiornamento ore 19:15

- Nel Pd, dopo la bocciatura del ricorso di Bassolino da parte della commissione di garanzie, non si placano le polemiche. Il diretto interessato ha commentato:

“Invece di riflettere e discutere il Pd chiude gli occhi. È un colpo di spugna che offende le primarie e la città”
Vincenzo Serio

, che con Antonio Giordano è uno dei rappresentati nella commissione di garanzia vicini a Bassolino e che ha lasciato polemicamente la riunione, ha detto:

“Ci troviamo di fronte a una sentenza preconfezionata sul ricorso e non ci prestiamo a una farsa. Non lo discutiamo inutilmente per poi farcelo dichiarare illegittimo, perché sarebbe arrivato dopo i termini, per un cavillo, insomma. Noi ci rifiutiamo di partecipare a una discussione formale davanti a un disastro che si sta verificando in questa città”

Sono arrivati commenti anche dai piani alti del partito. Pier Luigi Bersani ha detto:

“È irrituale che ci siano stati pronunciamenti di esponenti dell'esecutivo del partito prima della commissione di garanzia. A prescindere dagli esiti, non ci dovrebbero essere queste sgrammaticature e bisogna entrare nel merito perché c'è un problema politico gravissimo: il disagio dei nostri elettori”
Gianni Cuperlo

chiede l’intervento dell’organo di garanzia nazionale:

“Ho rispetto per gli organi di garanzia del nostro partito ma di fronte all'esito della vicenda di Napoli, con il respingimento del ricorso, si pone un tema che è la necessità di superare la giurisprudenza domestica, che viene esercitata in una logica di partito locale laddove i membri sono espressione delle correnti da giudicare”

Invece, per il vicesegretario del Pd Lorenzo Guerini è tutto risolto:

“Alcuni episodi avvenuti a Napoli non vanno sottovalutati e hanno la nostra attenzione più alta ma non inficiano la validità delle primarie. Si è pronunciato il comitato dei garanti della coalizione e ha rigettato il ricorso confermando il risultato. Si parte da qui per una campagna elettorale dentro la città, parlando di idee e futuro. Aprire polemiche solo interne rischia di affievolire la forza del nostro impegno per vincere le elezioni"

Primarie Pd: respinto il ricorso di Bassolino

Mercoledì 9 marzo

- Il candidato a sindaco di Napoli dopo le primarie resta Valeria Valente. La commissione del Pd ha rigettato con 7 voti a 1 il ricorso presentato da Antonio Bassolino. Il ricorso è stato giudicato “irricevibile” e “infondato”. Bassolino aveva chiesto l’annullamento del voto in cinque dei 78 seggi. Ci sono stati alcuni attimi di tensione quando i rappresentanti di Bassolino hanno chiesto di verificare i verbali dei presidenti dei seggi e il presidente ha preferito affrontare immediatamente la questione del ricorso.

Primarie Napoli 2016: Bassolino fa ricorso

Martedì 8 marzo 2016

- Dopo le rivelazioni sulle primarie di Napoli date da Fanpage, in un video in cui si vedono degli uomini distribuire soldi per andare a votare alle primarie in seggi in cui è poi risultata vincitrice Valeria Valente, l'ex sindaco e candidato alle primarie Antonio Bassolino ha annunciato di aver fatto ricorso, anche considerando quanto la vittoria della sua rivale sia stata davvero di misura, nemmeno cinquecento voti.

Rispettare la libertà e la dignità delle persone è un requisito irrinunciabile della democrazia. Per questo ho presentato un ricorso sui gravi episodi avvenuti nelle primarie di domenica

Pubblicato da Antonio Bassolino su Martedì 8 marzo 2016

La cosa non stupisce più di tanto, visto che già poche ore fa Bassolino aveva definito quanto accaduto un "mercimonio".

Sono disgustato dalle immagini del video di Fanpage.it ed anche dalle ridicole interpretazioni che ne sono state date....

Pubblicato da Antonio Bassolino su Martedì 8 marzo 2016

Il presidente del Pd - e persona incaricata di occuparsi di tutte le vicende scomode del partito - Matteo Orfini ha però già fatto sapere che non intende ripetere le votazioni: "Se ci sono stati illeciti, anche non penalmente rilevanti ma discutibili, nel merito della regolarità dello svolgimento del singolo caso, è giusto che si prendano provvedimenti per quel singolo caso. Quel caso non mi sembra infici l'esito delle primarie che si sono svolte in larghissima parte in modo impeccabile anche rispetto alle precedenti primarie".

A dare manforte al partito interviene anche il governatore De Luca: "Al di là di qualche sbavatura che può sempre esserci non mi pare che ci siano fatti clamorosi. È stato un evento democratico che si è svolto in un clima di ordine e tranquillità".

Domani alle 17 si riunirà la commissione di garanzia del Pd di Napoli, e in seguito al ricorso di Bassolino dovrà esaminare anche il video di Fanpage.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 7 voti.  

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO