Brasile: il Senato vota a favore dell'impeachment per Rousseff

Brazilian President Dilma Rousseff gestures during the launching ceremony of the National Plan against Aedes aegypti and microcephaly in Brasília in March 23, 2016. The aedes aegypti mosquito is the vector of Zica virus. AFP PHOTO/ANDRESSA ANHOLETE / AFP / Andressa Anholete        (Photo credit should read ANDRESSA ANHOLETE/AFP/Getty Images)

Al termine di una seduta fiume, il Senato brasiliano ha dato il suo assenso alla prosecuzione del processo di impeachment contro il presidente (sospeso) Dilma Rousseff. Il provvedimento è passato con 59 voti a favore e 21 contrari.

Come riporta il quotidiano El Pais, la sessione di discussione al Senato è durata circa 16 ore ed è stata diretta dal presidente della Corte Suprema, Ricardo Lewandowski, in qualità di garante costituzionale. La mandataria, sospesa dalle sue funzioni lo scorso 12 maggio, sarà quindi costretta a rispondere delle accuse di pratiche contabili illegali. Inoltre, sarà sottoposta al voto decisivo del Parlamento, che si terrà a fine mese (il 25 o il 26 di agosto).

Ricordiamo che Dilma Rousseff è stata accusata di frode fiscale. Secondo l'accusa, durante la campagna per le presidenziali 2014, avrebbe truccato i bilanci dello Stato per nascondere la grave recessione che aveva investito il Paese.

Se il Parlamento votasse a favore dell'impeachment, la prima presidente donna del Brasile sarà destituita dal suo incarico. Basta una maggioranza qualificata di 54 voti. La Cassazione ha stimato che la prossima sessione di discussione durerà da tre a cinque giorni, visto che saranno sentiti nuovamente tutti i testimoni della difesa e dell'accusa.

Nel caso in cui Rousseff dovesse lasciare, la presidenza sarà ricoperta da Michel Temer fino al 1 gennaio 2019 (giorno in cui sarebbe scaduto il mandato dell'esponente del Partito dei Lavoratori).

Intanto, Rousseff continua ad accusare gli oppositori di aver costruito un "processo sul nulla" per portare a termine un "colpo di Stato" mascherato. Ricordiamo, a tale riguardo, che le irregolarità che avrebbe commesso il presidente sono state pratica comune durante le precedenti amministrazione. Tuttavia, non è mai stato aperto un processo di impeachment.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO