George Clooney contro i leader del Sudan del Sud

Da circa dieci anni l’attore si impegna per dare visibilità ai crimini di guerra compiuti nel paese africano

Ancora una volta George Clooney ha preso posizione contro i leader politici del Sudan del Sud. L'attore di Lexington ha presentato a Washington, insieme al collega Don Cheadle, un rapporto realizzato dal gruppo The Sentry (La sentinella) da lui co-fondato nel quale il presidente Salva Kiir Mayardit e il vicepresidente Riek Machar vengono definiti criminali che si sono arricchiti durante la guerra civile nel Paese.

“Questo è un rapporto esplosivo. Stiamo parlando di presidente e del deposto vicepresidente, con tutti i generali. Noi possiamo dimostrare che non solo hanno commesso i crimini per cui sono accusati, ma che ne hanno tratto profitto”,

ha detto Clooney.

Secondo il rapporto i leader e le loro famiglie hanno sfruttato il loro potere vivendo nel lusso mentre la popolazione soffriva per la guerra civile e moriva di fame, beneficiando del conflitto, non essendo costretti a rispondere delle loro violazioni dei diritti umani e ricevendo pagamenti da multinazionali che facevano affari nel Paese.

“Proponiamo di combinare le misure contro il riciclaggio di denaro, con le sanzioni contro i leader, e vorremmo che fossero sanzioni più pesanti, questo è il messaggio che io, George e Don porteremo al presidente Obama”,

ha detto John Prendergast, attivista per i diritti umani e cofondatore del comitato.

L’impegno di Clooney per il Sudan del Sud è ormai ultradecennale. Nel 2007 Clooney e Cheadle sono stati i protagonisti di Darfur Now, il documentario di Ted Braun sulla crisi sudanese. Nel gennaio 2011 Clooney si è recato in Sudan nei giorni del referendum che ha fatto da premessa all’indipendenza del Sudan del Sud dal Sudan e in quell’occasione ha contratto la malaria.

Il 16 marzo 2012 l’attore fu arrestato al termine di una manifestazione di protesta contro il regime di Omaral Bashir inscenata di fronte all’ambasciata del Sudan.

Via | Askanews

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO