Donald Trump su Twitter: continua la guerra contro il New York Times

Il giornale è il grande nemico per Trump

Donald Trump l'aveva detto nella sua prima intervista televisiva da presidente eletto: "Twitter mi piace, mi permette di rispondere alle falsità dei media". E in effetti Trump sta utilizzando abbastanza frequentemente il social network: il suo nemico principale è uno, il giornale New York Times.

L'unico account Twitter menzionato da Trump dopo il voto è proprio @NyTimes: tre giorni fa Trump attaccava in due tweet il giornale, reo di aver coperto male il "fenomeno Trump". Qualche ora dopo, una nuova stoccata: "Sono disonesti".

Oggi il presidente eletto è intervenuto ancora per smentire delle notizie del New York Times che, a suo dire, erano false: "La notizia sulla transizione è totalmente sbagliata" (in riferimento alle difficoltà che Trump sta avendo per formare la sua squadra). E ancora: "Ho parlato con molti leader stranieri, a differenza di quanto scrive il New York Times".

Che il rapporto del neo-presidente degli States con i giornalisti rischia di essere molto travagliato lo dimostra anche il malcontento dei reporter del "pool" presidenziale, ovvero coloro che seguono il capo dello stato in tutti i suoi spostamenti: all'oscuro dell'uscita di Trump per andare a cena con la famiglia, hanno protestato formalmente con il team del presidente eletto.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO