USA 2016, Donald Trump propone a Jeff Sessions il posto di Procuratore generale degli Stati Uniti

Dopo Eric Holder e Loretta Lynch, scelti dal Barack Obama durante il suo doppio mandato come Presidente degli Stati Uniti, potrebbe essere il senatore dell’Alabama Jefferson Sessions a ricoprire la carica di Procuratore generale degli Stati Uniti durante l’amministrazione di Donald Trump, presidente eletto pronto a guidare gli USA a partire dal 20 gennaio prossimo.

L’Attorney General degli Stati Uniti d’America è tutt’altro che una carica secondaria. É a tutti gli effetti il capo del Dipartimento di Giustizia, settimo nella linea di successione alla Presidenza USA e coinvolto direttamente in tutti gli affari riguardanti il diritto e l'applicazione delle leggi. Era inevitabile, quindi, che una carica così importante fosse offerta a una figura vicina a Trump e in linea con la sua visione.

Jeff Sessions è stato un alleato di Trump fin da quando ha annunciato la sua corsa alla Casa Bianca ed è stato molto vicino ad esser scelto come Vicepresidente - il posto è poi andato a Mike Pence. Il senatore, razzista e omofobo conclamato, si è sempre opposto all’apertura della cittadinanza per gli immigranti senza documenti che da anni, decenni in alcuni casi, si trovano su territorio statunitense, e si è detto entusiasta all’idea di costruire un muro al confine col Messico.

Manca ancora l’ufficialità. Sean Spicer, portavoce del Comitato Nazionale Repubblicano, non ha confermato l’indiscrezione alla CNN e ha spiegato che “fino a quando Donald Trump non lo dirà, non sarà ufficiale”.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO