Alfano prevede le nuove elezioni a febbraio 2017

Le dichiarazioni di Alfano dopo le dimissioni di Renzi

nuovo centrodestra alfano

Angelino Alfano scommette sulle elezioni a febbraio 2017: il ministro dell'Interno "propone" questa data pur sottolineando che la scelta non spetta al governo ma al presidente Mattarella.

In un'intervista al Corriere della Sera, Alfano commenta la situazione dopo il No al Referendum e l'annuncio delle dimissioni da parte di Renzi.

"Sono contrario agli accanimenti terapeutici, se si capirà che la legislatura ha esaurito la sua funzione, meglio andare al voto. Posso fare un pronostico sulla volontà di andare a elezioni a febbraio. Naturalmente sarà il capo dello Stato Sergio Mattarella a decidere, non noi", dice Alfano.

Alfano ricorda che con l'Italicum Ncd non potrà più allearsi con Renzi, per questo vuole una nuova legge elettorale: "Potrebbe esserci un pronunciamento della Corte costituzionale entro i tempi delle elezioni anticipate, spiega. "La cosa da mettere è il premio alla coalizione, mentre bisogna togliere il ballottaggio".

I numeri della sconfitta al Referendum non impensieriscono Alfano, anzi: "Possiamo dire che da soli siamo maggioritari nel Paese e abbiamo incassato il 40% governando, quindi stando dalla parte più difficile. Questi sono i nostri voti, dall’altra parte c'è un litigioso condominio".

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO