Laura Boldrini: "La politica si è allontanata dalla gente"

Laura Boldrini è stata intervista oggi da Repubblica: la presidente della Camera parla del distaccamento tra politica e cittadini, dell'odio sul web con le pesanti offese ricevute e della sua probabile candidatura alle primarie di "Campo progressista".

Boldrini commenta il rapporto tra cittadini italiani e classe politica: "La gente si è allontanata dalla politica perché questa si è allontanata dalla gente, concentrandosi solo sulle questione interne al ceto politico. Mentre intorno aumentano esclusione, disuguaglianza e povertà". Commentando i risultati del referendum del 4 dicembre, la presidente della Camera dice: "Nel nostro paese c'è volontà di contare, non indifferenza. Oltre a volere mantenere l'assetto costituzionale com'è, l'esito ha detto ai politici di Cambiare registro... la gente vuole certezza dei diritti e non bonus temporanei".

Giuliano Pisapia, secondo le indiscrezioni, vorrebbe Laura Boldrini tra i candidati delle primarie di "Campo progressista", il nuovo movimento politico a sinistra del Pd ma allo stesso tempo ancorato all'attuale maggioranza. Lei non conferma e non smentisce: "È necessario che il centrosinistra trovi una condivisione sui contenuti visto che abbiamo alle spalle anni di divisioni proprio su questioni di merito. Voglio prima ragionare su questo, perché il cambiamento non nasce da schemi di palazzo".

Sull'odio sul web e le minacce ricevute, Boldrini sottolinea l'impatto negativo delle bufale: "Il web è uno spazio che va tutelato dall'odio. Quando ho deciso di rendere pubblici i nomi di chi mi insulta, molti di loro mi hanno scritto dicendo che pensavano fosse vero quanto mi veniva attribuito. Erano invece delle bufale. Le bufale non sono goliardate ma sono decise a tavolino da chi vuole guadagnare denaro o screditare qualcuno".

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 256 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO