Barack Obama, l’ultimo discorso da Presidente degli Stati Uniti - Video

Barack Obama ha tenuto l’ultimo discorso da Presidente degli Stati Uniti d’America e per farlo ha scelto la sua città, Chicago, e quel McCormick Place in cui celebrò la vittoria nel 2012 contro Mitt Romney. Davanti a oltre 20 mila persone, Obama ha invitato gli americani a difendere la loro democrazia e ha fatto un breve bilancio di questi ultimi quattro anni:

Se otto anni fa vi avessi detto che l’America avrebbe invertito la sua grande recessione, rilanciato l’industria dell’auto e innescato il più grande periodo di creazione di posti di lavoro della nostra storia, se vi avessi detto che avremmo aperto un nuovo capitolo con il popolo cubano, interrotto il programma nucleare iraniano senza sparare un colpo e fatto fuori il regista dell’11 settembre, se vi avessi detto che avremmo ottenuto il matrimonio egualitario e il diritto alle cure sanitarie per altri 20 milioni di nostri concittadini, avreste potuto pensare che avevamo messo l’asticella troppo in alto. Ma questo è quello che abbiamo fatto. Questo è quello che voi avete fatto. Voi siete stati il cambiamento. Avete risposto alle speranze delle persone e, grazie a voi, da quasi ogni punto di vista oggi l’America è migliore e più forte di quando abbiamo cominciato.

E, ancora, a proposito del futuro:

Nonostante tutti i progressi fatti, sappiamo che non è ancora abbastanza. La nostra economia non funziona e non cresce abbastanza quando pochi prosperano alle spese della nostra crescente classe media. E le grandi disuguaglianze corrodono anche i nostri principi democratici. Mentre l’1% ammassava ricchezze sempre più grandi, troppe famiglie nelle città e nelle campagne sono state lasciate indietro e oggi pensano che il sistema funzioni contro di loro, che il governo sia al servizio dei potenti. La ricetta per aumentare il cinismo e la polarizzazione politica.

Parlando della democrazia, il Presidente uscente ha spiegato:

La nostra democrazia è minacciata ogni volta che la diamo per scontata. Tutti noi, a prescindere dal nostro partito, dovremmo darci da fare per ricostruire le nostre istituzioni democratiche. Visto che il nostro tasso di affluenza al voto è tra i più bassi tra le democrazie avanzate, dovremmo rendere votare più facile e non più difficile.

Infine, prima di lasciare il palco del McCormick Place e salutare per l’ultimo volta i cittadini americani da Presidente USA, Barack Obama ha ringraziato tutti i presenti e tutti i cittadini, la First Lady Michelle Obama - “Per gli ultimi venticinque anni sei stata non solo mia moglie e la madre dei miei figli, ma la mia migliore amica. Hai reso la Casa Bianca la casa di tutti. E oggi una nuova generazione si pone obiettivi ambiziosi anche perché ha te come modello. Mi hai reso orgoglioso. Hai reso orgoglioso tutto il paese” - e le figlie Malia e Sasha - “Siete diventate due meravigliose giovani donne, intelligenti e bellissime, ma soprattuto gentili e riflessive e piene di passioni. Di tutto quello che ho fatto nella vita, la cosa di cui sono più orgoglioso è essere vostro padre - ma anche Joe Biden e l’intero staff della sua amministrazione, per poi concludere con un messaggio di speranza, citando lo storico “Yes We Can” della campagna presidenziale del 2008:

Stasera lascio questo palco più ottimista per il nostro paese di quanto fossi quando abbiamo cominciato. […] Cari americani, servirvi è stato il più grande onore della mia vita. Non ho intenzione di fermarmi: sarò accanto a voi, da cittadino, per tutti i giorni che mi rimangono. Per adesso, che siate giovani o giovani nel cuore, ho solo un’ultima richiesta per voi. La stessa cosa di otto anni fa, quando vi chiesi di fidarvi di me. Vi chiedo di crederci. Non nella mia abilità di cambiare le cose, ma nella vostra. Vi chiedo di tenere viva la fiducia nell’idea che ci hanno tramandato i nostri Padri Fondatori: quell’idea che parlava agli schiavi e agli abolizionisti, quello spirito che cantavano gli immigrati e gli esploratori e chi marciava per ottenere giustizia; il credo di chi ha piantato bandiere su campi di battaglia stranieri e sulla Luna. Il credo al centro di ogni americano la cui storia non è ancora stata scritta. Possiamo farlo. Lo abbiamo già fatto. Possiamo farlo.

Di seguito il video del discorso integrale di Barack Obama:

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO