Salvini su Berlusconi: "Non è il tempo delle dinastie, il leader lo decidono gli italiani"

Matteo Salvini

replica alle dichiarazioni di Silvio Berlusconi (che su Repubblica parlava di lui come uno "un po' sbruffoncello") e rilancia la sfida alla leadership del centrodestra.

Le parole per il Cavaliere sono durissime: "Non è tempo delle dinastie". Salvini spiega che "chi sfida Renzi lo scelgono gli italiani" e aggiunge di essere pronto a "girare tutta l'Italia per prendere il consenso e con buona pace di Berlusconi se italiani sceglieranno Salvini se ne faranno una ragione".

Berlusconi parlava su Repubblica di un accordo con la Lega sul 95% del programma, ma l'opinione di Salvini è ben diversa: "Gli posso dare ragione quando parla del Milan ma se in ballo c'è il destino dell'Italia dico che non può tenere il piede in due scarpe: un po' con Salvini e un po' con il Pd, un po' con Salvini e un po' con l'euro, un po' con la Merkel e un po' con Salvini. Non prendiamo in giro la gente: o va bene la moneta tedesca o la moneta italiana", dice in un'intervista a SkyTg24.

Difficile accordarsi, secondo Salvini: "Chiunque si voglia alleare con noi su questo deve avere le idee chiare e l'euro è fallito. Se non c'è accordo su punti più importanti...".

Salvini si dimostra in disaccordo con Berlusconi anche sulla legge elettorale: "Il sistema proporzionale è l'anticamera dell'inciucio. Berlusconi lo dice: 'e poi bisognerebbe andare a votare con una grande coalizione'. Se pensa di chiedere voti di centrodestra e poi andare a votare con il centrosinistra lo dica prima".

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO