Elezioni Genova, Beppe Grillo esclude la candidata M5S: "Decisione irrevocabile, fidatevi di me"


Ha vinto le primarie del Movimento 5 Stelle ed era, fino a questa mattina, la candidata sindaco del M5S per le elezioni comunali a Genova. Oggi però arriva il post di Beppe Grillo che esclude Marika Cassimatis nonostante la fresca e certificata vittoria tra gli iscritti del Movimento.

Marika Cassimatis, 55 anni, aveva vinto a sorpresa la sfida con Luca Pirondini, per 362 voti a 338. Così avevano votato solo pochi giorni fa i 700 votanti certificati del M5S. Una vittoria, quella della candidata "movimentista" ai danni del candidato più vicino ai vertici del M5S, che viene di fatto annullata dal post firmato oggi da Grillo.

Grillo ricorda il regolamento interno e scrive di aver "deciso, nel pieno rispetto del nostro metodo, di non concedere l'utilizzo del simbolo alla lista di Genova con candidata sindaco Marika Cassimatis".

Tutto sarebbe nato - secondo Grillo - da segnalazioni secondo le quali la Cassimatis e alcuni componenti della sua lista avrebbero "ripetutamente e continuativamente danneggiato l’immagine del MoVimento 5 Stelle, dileggiando, attaccando e denigrando i portavoce e altri iscritti, condividendo pubblicamente i contenuti e la linea dei fuoriusciti dal MoVimento 5 Stelle".

Grillo parla di "decisione irrevocabile" e dice "a chi non capirà vi chiedo di fidarvi di me".

"Non possiamo permetterci di candidare persone su cui non siamo sicuri al 100%", insiste.

Nonostante tutto, dichiara di rispettare il voto online (ma con selezioni "rigorose") e chiede agli iscritti - con una votazione aperta fino alle 19 di oggi - di scegliere se presentarsi comunque alle elezioni con Pirondini o abbandonare la sfida di Genova.

Chiude il post con una nuova stoccata a Cassimatis: "Nel MoVimento 5 Stelle non c'è più spazio per chi cerca solo poltrone".

Così Marika Cassimatis, due lauree con 110 e lode, grillina della prima ora, descriveva sul sito del M5S la sua candidatura a Genova:

Mi candido a Sindaco di Genova perchè desidero portare le idee e il metodo rivoluzionario del M5S nella nostra città, martoriata da decenni di malgoverno. I politici di diverso colore negli ultimi cinquanta anni hanno promesso tutto e il contrario di tutto per ottenere i voti e fare poi interessi di poteri forti, di lobbies finanziarie, di capi partito romani. I risultati sono sotto gli occhi di tutti.
Con il M5S il potere tornerà nelle mani dei cittadini.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO