Theresa May sulla Scozia: "Ossessivo e divisivo nazionalismo"

La premier britannica Theresa May attacca la Scozia e la sua ricerca dell'indipendenza, arrivando a definirla "ossessiva".

"Oggi siamo il partito del nuovo centro della politica britannica, che rigetta gli estremismi della sinistra socialista del Labour, i diritti libertari dello Ukip, e l'ossessivo e divisivo nazionalismo del Partito del Galles (Plaid Cymru) e dello Scottish national party (Snp)", così la May.

Definisce dunque "ossessivo e divisivo nazionalismo" quello del Partito Nazionale Scozzese guidato da Nicola Sturgeon. Da una parte la premier britannica vuole ricompattare le truppe dei conservatori, dall'altra vuole tentare di togliere autorevolezza alla mozione scozzese.

"Lo Scottish national party - insiste - dice che dovremmo spaccare il Regno Unito perché stiamo lasciando l'Unione Europea. Ma tre anni fa hanno fatto campagna per un risultato che avrebbe tirato fuori la Scozia comunque dall'Unione Europea. Sono contenti di vedere che il potere resta a Bruxelles. Ma se questi poteri tornano a Londra, vorrebbero averli a Edimburgo, così da poterli ridare a Bruxelles".

Il programma di Nicola Sturgeon, annunciato già dopo la vittoria del Brexit, è quello di indire un nuovo refeendum sull'indipendenza dopo quello perduto nel 2014. La nuova votazione popolare potrebbe avvenire nel 2018 o 2019.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO