Gentiloni presenta Casa Italia: "Piano non legato a stagioni politiche" - video

"Uno dei progetti più ambiziosi che abbiamo, talmente ambizioso che la prospettiva è lunga e non vincolata a questa o quella stagione politica". Così il primo ministro Paolo Gentiloni presenta "Casa Italia", il piano a lungo termine per la messa in sicurezza del territorio nazionale.

Il piano Casa Italia, lanciato dal governo Renzi dopo il terremoto del 24 agosto, entra adesso nella sua prima fase operativa.

"La nostra è una grande bellezza molto fragile", ha commentato Gentiloni, "e le recenti scosse ci hanno colpito al cuore perché nei territori dell'Appennino colpiti c'è un pezzo della storia del nostro paese... e non dobbiamo nascondere il fatto che la frequenza delle scosse da agosto a gennaio ha reso ancora più grave l'emergenza".

Gentiloni è convinto che un progetto ad ampio respiro come Casa Italia servirà anche a risparmiare molti fondi pubblici: "Basti pensare che le scosse degli ultimi sette, otto mesi hanno avuto un costo delle cure che abbiamo stimato in 23 miliardi di euro. Pensate quanto può consentire di risparmiare alla Pubblica amministrazione".

In questa prima fase è prevista l'apertura di dieci cantieri lungo l'intero arco appenninico.

Questi i quattro punti su cui si poggia "Casa Italia", come indicato dal sito del governo:

- Messa a sistema di tutte le informazioni disponibili, ma che al momento risultano frammentarie, sul nostro Paese con l'obiettivo di fornire una mappatura completa del rischio al fine di programmare i diversi interventi a seconda delle priorità;
- Qualità degli interventi che vengono fatti a fine preventivo: sviluppare, con il coordinamento del gruppo di lavoro G124 del sen. Renzo Piano, una serie di linee guida di intervento che tengano conto anche della vivibilità dei luoghi e, allo stesso tempo, fornire un insieme di interventi-tipo, sia per le nuove costruzioni sia per l’adeguamento antisismico degli edifici, sia pubblici che privati, esistenti che faranno da modello per i progettisti.
- Finanziamenti e procedure di intervento: snellimento e semplificazione delle procedure di finanziamento già varate dal Governo e ottimizzazione della loro efficacia;
- Intervento formativo: formazione di tecnici e professionisti che con continuità siano aggiornati su come si interviene sul territorio, ma anche degli amministratori quali committenti di edifici pubblici, nonché della popolazione a partire dal sistema scolastico.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO