Primarie Lega: Gianni Fava sfida Matteo Salvini

Il Congresso della Lega, annunciato per il 12 maggio 2017, si anima con la discesa in campo di un esponente che sfiderà Matteo Salvini.

Si tratta di Gianni Fava, attualmente assessore all'agricoltura della Regione Lombardia. È lo stesso Fava ad annunciare la mossa in un'intervista a La Stampa, nella quale prende totalmente le distanze dal "progetto nazionalista e lepenista" di Salvini.

"L’idea federalista e indipendentista è più attuale oggi di vent’anni fa. Molti militanti hanno paura che la Lega smetta di essere la Lega, che perda le sue radici. Per questo ho deciso di candidarmi come segretario", spiega il 49enne ex deputato.

Fava vuole riportare la Lega al suo progetto originario: "Siamo nati come un movimento post-ideologico, né di destra né di sinistra, che difende gli interessi del Nord. Un progetto nazionalista e lepenista non mi appassiona, e così tanti militanti a cui voglio dare voce. Dopo la crisi economica, l’insofferenza verso Roma e il centralismo è ancora più forte".

"Non nego i risultati che ha raggiunto Salvini, ma ora è giusto misurarsi in un congresso, discutere su dove vogliamo portare la Lega. Voglio un congresso vero, con un solo candidato sarebbe stato di plastica e senza contenuti", aggiunge.

Questa la biografia di Gianni Fava, dal suo sito ufficiale:

Nasce l’8 maggio del 1968 a Viadana, in provincia di Mantova. Giovanni Fava (ma per tutti Gianni) è sposato e ha due figli. Imprenditore.

Sono diverse le esperienze amministrative. Dal 1993 al 2002 è sindaco di Pomponesco (Mantova), nel 1996 entra a far parte del Direttivo regionale dell’Anci Lombardia e viene designato componente della Commissione Ambiente nello stesso organo. [...]Dal 2002 al 2007 consigliere comunale a Pomponesco e dal 2009 al 2014 consigliere comunale a Sabbioneta.

Dal 1997 al 2012 è stato consigliere della Provincia di Mantova e deputato al Parlamento in tre Legislature. [...] Nella XVII legislatura eletto di nuovo alla camera dei deputati ha rassegnato le dimissioni nel maggio 2013 per entrare a far parte della giunta regionale della Lombardia.

Da deputato è stato presidente della Commissione parlamentare d’inchiesta sui fenomeni della contraffazione e della pirateria in campo commerciale.

Dal 2013 è assessore all’Agricoltura della Lombardia, prima regione agricola d’Italia e fra le prime per la produzione lorda vendibile dell’agroalimentare in Europa.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO