USA, Donald Trump fa un passo indietro nei rapporti con Cuba: “Vogliamo un nuovo accordo”

Il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump continua a mantenere le promesse fatte in campagna elettorale e prosegue l’opera di distruzione di tutti i traguardi raggiunti dal predecessore Barack Obama. In queste ore è stata la volta di Cuba e del disgelo dei rapporti con gli Stati Uniti.

Trump aveva già promesso un passo indietro rispetto all’apertura avvenuta con Obama e ieri ha annunciato l’imminente ripristino di restrizioni sui viaggi e sul commercio, sottolineando ancora una volta come l’accordo raggiunto da Obama fosse troppo svantaggioso per gli Stati Uniti e fin troppo vantaggioso per Cuba: “Con effetto immediato cancello l'accordo completamente unilaterale dell'ultima amministrazione con Cuba”.

La motivazione ufficiale fornita da Trump è legata alle preoccupazioni per i diritti umani:

Tutti i prigionieri politici dovranno essere liberati. Poi dovranno essere rispettate le libertà di assemblea e di espressione. Legalizzati tutti i partiti politici e le elezioni dovranno essere vigilate dalla comunità internazionale. Siamo noi a tenere le carte ora, Cuba ha fatto un accordo con un governo che diffonde la violenza e l'instabilità nella regione. […] Noi non rimarremo silenti di fronte all'oppressione del comunismo. Cuba è governata dalle stesse persone che hanno ucciso decine di migliaia di loro stessi compatrioti e che hanno sperato di espandere la loro ideologia nel nostro emisfero. Il regime di Castro ha inviato armi alla Corea del Nord e ha alimentato la violenza in Venezuela. La mia amministrazione non lo nasconderà e non sarà mai cieca davanti a tutto questo.

La direttiva di Trump punta a limitare le collaborazioni tra Stati Uniti e Cuba dal punto di vista commerciale e del turismo, ma non va ad impattare sull’apertura dell’ambasciata statunitense a L’Havana, sui voli commerciali dagli Stati Uniti e sui beni che i cittadini americani potranno riportare a casa dopo un soggiorno a Cuba.

Trump sta lasciando aperto il tavolo della trattativa e punta a siglare un nuovo accordo:

Venite al tavolo dei negoziati con un nuovo accordo. Sarà migliore per tutti, anche per i cubani americani.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO