Brexit, May: "I cittadini UE potranno restare"

All'inizio dei negoziati la premier britannica ha dettato le regole da seguire per i cittadini della UE

untitled-design.png

Il premier britannico Theresa May si è dimostrata molto conciliante all’inizio dei negoziati per stabilire i tempi e i modi della Brexit. Attualmente in Gran Bretagna vivono oltre tre milioni di cittadini europei. La May ha confermato che potranno restarvi senza alcun problema. Chi è in Gran Bretagna da almeno cinque anni, conteggiati da una data da stabilire, potrà ricevere la cittadinanza e godere degli stessi privilegi dei cittadini britannici.

Chi, invece, non ha ancora maturato i cinque anni di residenza potrà restare, se vuole, fino al raggiungimento di questo traguardo e successivamente fare richiesta del permesso di soggiorno. Sul tavolo, in questa fase iniziale dei negoziati, c’era anche la questione dei tribunali a cui sono soggetti i cittadini europei. Su questo la May è stata irremovibile.

I cittadini europei residenti in Gran Bretagna saranno giudicati dai tribunali britannici e da nessun altro. Su tutti questi punti la May si è detta fiduciosa per una piena reciprocità per quanto riguarda i cittadini britannici residenti in paesi dell’Unione Europea. Ovviamente i temi ed i problemi da risolvere sono ancora molti, come ad esempio il confine tra Irlanda del Nord ed Eire, ma la partenza è sicuramente beneagurante.

Oltre ai negoziati per la Brexit a Bruxelles si sono gettate anche le basi per un sistema di difesa comune dell’UE. Una risposta dell’Europa all’uscita della Gran Bretagna e all’arrivo di Donald Trump alla Casa Bianca. Un esercito comune europeo era atteso da tempo e in questi giorni si stanno gettando le basi per la sua creazione.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 7 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO