Renzi circondato, Orlando: "Scongiurare l'alleanza con Berlusconi"

Il ministro della Giustizia si è espresso chiaramente contro un'alleanza con Silvio Berlusconi

untitled-design.png

Matteo Renzi è accerchiato e la sensazione dominante è che sia considerato di troppo anche dal suo stesso partito. Il ministro della Giustizia Andrea Orlando, che ha corso contro Renzi per la segreteria del partito, ha rilasciato un’intervista molto chiara circa la possibilità di un’alleanza con Silvio Berlusconi. Una possibilità che sia Renzi sia l’ex presidente del Milan hanno più volte fatto balenare tra i possibili scenari futuri.

Orlando ai microfoni di Skytg24 ha dichiarato, “L’alleanza con Berlusconi è uno scenario inquietante e improponibile. Chiederei agli iscritti cosa ne pensano con un referendum. Mi pare che Renzi l’abbia negato, ma se cessiamo di essere di sinistra saremmo un’altra cosa. Bisogna lavorare per scongiurare questo scenario”.

Le dichiarazioni di Orlando sono arrivate il giorno dopo l’investitura dell’ex sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, da parte della piazza dei movimenti progressisti che si posizionano a sinistra del PD e che vogliono dare un segnale di netta discontinuità con il recente passato. Al fianco di Pisapia c’erano, tra gli altri, Pierluigi Bersani, Massimo D’Alema e Bruno Tabacci.

Pisapia ha affermato che gli obiettivi di questo movimento sono il ripristino dell’Art. 18 o comunque la tutela dei lavoratori e la tutela dei diritti di chi ha meno degli altri. Una delle prime battaglie sarà quella per lo Ius Soli.

Orlando comunque mantiene una posizione di conciliazione perché, “Dove il centrosinistra si è presentato diviso ha perso”. Di sicuro si preannuncia un’estate molto calda per il segretario del Partito Democratico in vista delle elezioni che in un modo o nell’altro si terranno entro pochi mesi.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 7 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO