La Russia è pronta ad espellere 30 diplomatici statunitensi

US President Donald Trump (R)and Russian President Vladimir Putin hold a meeting on the sidelines of the G20 Summit in Hamburg, Germany, July 7, 2017. / AFP PHOTO / SAUL LOEB        (Photo credit should read SAUL LOEB/AFP/Getty Images)

La Russia sarebbe ad un passo dal mandare via dal Paese 30 diplomatici statunitensi e dal sequestrare le proprietà degli Stati Uniti che si trovano sul territorio russo in risposta alle sanzioni che gli USA continuano a imporre.

Ad anticiparlo sono state fonti vicine al ministro degli esteri russo Sergey Lavrov, citate dal quotidiano Izvestija, a pochi giorni dal faccia a faccia tra il Presidente russo Vladimir Putin e la controparte statunitense Donald Trump ad Amburgo. Nel corso di quell’incontro, secondo il quotidiano, Putin avrebbe sollevato la questione delle sanzioni imposte da Barack Obama.

Non è chiaro quale sia stata la replica di Trump, ma le dichiarazioni arrivate in queste ore lasciano immaginare una risposta non positiva, complice anche l’inchiesta ancora in corso sulle possibili intromissioni della Russia nelle elezioni presidenziali che hanno decretato la vittoria di Donald Trump.

Solo lo scorso dicembre, a poche settimane dall’insediamento di Trump, Barack Obama aveva espulso da Washington e San Francisco 35 diplomatici russi e aveva imposto sanzioni a diverse organizzazioni e istituzioni russe, a cominciare dalle agenzie di intelligence GRU e FSB. Ora la Russia si prepara a fare altrettanto.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO