Brexit: Dalla UE solo immigrati qualificati

Un noto quotidiano inglese ha svelato i piani del premier Theresa May per il post Brexit

untitled-design.png

Il Guardian ha pubblicato un documento segreto del Ministero degli Interni sulla gestione degli immigrati dalla UE dopo l’entrata in vigore della Brexit. Il documento è datato agosto 2017 ed è ovviamente molto attendibile anche se è probabile che pioveranno le smentite da parte del governo di Theresa May.

È un documento che in sostanza realizza quanto denunciato da Angela Merkel: una selezione durissima all’ingresso in Gran Bretagna. L’obiettivo del governo inglese è quello di effettuare il cosiddetto “cherry picking” ovvero selezionare solo immigrati altamente qualificati tra quelli che richiederanno il permesso di lavoro in Gran Bretagna.

Un permesso di lavoro che avrà una durata di cinque anni al termine dei quali la situazione del richiedente verrà riesaminata. Per chi non risulterà qualificato ci sarà la possibilità di richiedere un permesso della durata massima di cinque anni. La concessione di questi permessi, ovviamente, non sarà per nulla automatica.

Per quanto riguarda i turisti sarà necessario l’uso del passaporto, non si potrà più andare in Gran Bretagna con la semplice carta d’identità. Giro di vite pesante anche sui ricongiungimenti familiari. Saranno concessi solo al partner e ai figli di età inferiore ai 18 anni. Il processo di uscita di Londra dalla UE si completerà il 29 marzo 2019.

Si tratta, evidentemente, di un piano Trump in salsa inglese. Frontiere molto più controllate e precedenza ai britannici nel mondo del lavoro.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 4 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO