Corea Del Nord, la Cina applica le sanzioni imposte dall'ONU

La Cina ha annunciato di aver iniziato ad applicare le sanzioni votate all'unanimità dal Consiglio di Sicurezza dell'ONU nei confronti della Corea Del Nord, quelle che andranno a limitare le esportazioni di materiali tessili dal Paese e le importazioni di petrolio.

É stato il ministero del commercio della Cina a spiegare come avverrà l'applicazione delle sanzioni. A partire dal 1° ottobre la Cina ridurrà l'esportazione di petrolio raffinato in Corea Del Nord, mentre quella del gas naturale liquefatto sarà ridotta con effetto immediato. Quantità limitate saranno comunque esportate, in accordo con quanto stabilito dall'ONU.

Con effetto immediato, inoltre, la Cina smetterà di importare tessuti dalla Corea Del Nord, il secondo prodotto esportato da Pyongyang dopo il carbone, provocando così una perdita per la Corea Del Nord stimata intorno ai 700 milioni di dollari all'anno.

L'agenzia di stampa AFP ha reso noto che il costo del petrolio in Corea Del Nord è salito del 20% negli ultimi due mesi e l'applicazione di queste nuove sanzioni non farà che farlo salire ulteriormente, complici le scorte limitate che saranno disponibili.

Intanto, mentre la tensione nella penisola coreana si fa sempre più alta, come vere e proprie minacce di guerra tra Kim Jong-un e Donald Trump, il ministro degli esteri della Corea Del Nord dovrebbe prendere la parola oggi durante l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO