Renzi: "Non sono ossessionato da Palazzo Chigi"

Renzi ha partecipato alla trasmissione di Giovanni Floris e durante l'intervista ha toccato tutti i temi caldi della politica italiana

Matteo Renzi Intervista

Matteo Renzi, ospite solitario di Giovanni Floris, non ha nessuna intenzione di farsi da parte e di farsi coinvolgere nella bagarre post elezioni siciliane. Il segretario del Partito Democratico, però, non conferma l’ossessione, che tutti gli attribuiscono, di voler per forza arrivare a Palazzo Chigi come premier. Alla richiesta di nominare altri possibili candidati premier afferma: “Nel Pd ci sono molte persone che potrebbero andare lì, uno è Gentiloni. E comunque il premier lo deciderà il Parlamento”.

Un’affermazione che è più di un’apertura alle alleanze che, in tema elettorale, sono fondamentalmente due. Da un lato l’apertura al centro essenziale per poter essere competitivi in campagna elettorale e dall’altro la proposta di un candidato premier che possa raccogliere adesioni anche a sinistra ed evitare spaccature interne al partito.

Nessuna apertura di credito all’Mdp che alle elezioni siciliane è andato allo sbando: "Noi siamo aperti a ragionare con chi non vuole fare vincere la destra e i grillini e non poniamo veti, ma nemmeno vogliamo subirli. Del resto, la Sicilia testimonia che l’alternativa a sinistra del Pd non ha sbocchi”.

Prima di chiudere lancia un messaggio che non lascia spazio a interpretazioni: “Chi nel Pd pensa di passare i prossimi mesi a litigare fa un grande regalo a Berlusconi e Grillo”.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 75 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO