Brexit, David Davies: "Lasceremo l'Ue qualsiasi cosa accada"

Mentre proseguono a rilento, con una notevole incertezza e con frecciate da una parte e dall'altra i negoziati per la Brexit, l'uscita dalla Gran Bretagna dall'Unione Europea come stabilito dal referendum voluto dalle frange più nazionaliste ed antieuropeiste della politica britannica, continuano anche le dichiarazioni ad effetto, sopratutto da parte di esponenti del governo inglese.

“Qualsiasi cosa accada, lasceremo l’Unione europea e rispetteremo il voto del popolo britannico. Attualmente non penso sia nell’interesse di alcuna delle due parti non concludere l’accordo. Quando mi sono seduto davanti a Michel Barnier a Bruxelles, sapevo che era altrettanto determinato quanto me a raggiungere un accordo, ma in quanto governo responsabile è giusto che facciamo ogni piano per ogni eventualità”: lo ha dichiarato il negoziatore britannico e ministro della Brexit, David Davis, mentre Londra tenta di migliorare la sua offerta per regolare l’uscita dall’Unione europea, in cambio di garanzie da parte di Bruxelles su un futuro accordo commerciale tra Ue e Regno Unito.

Secondo fonti governative il primo ministro Theresa May e diversi membri del suo governo, riuniti lunedì pomeriggio a Downing Street, si sono accordati per aumentare l’offerta proposta a Bruxelles, anche se al di sotto dei 60 miliardi di euro richiesti dall’Ue.

La riunione, a cui hanno partecipato il ministro degli Esteri, il pro-Brexit Boris Johnson, David Davies e Michael Gove (ministro dell’ambiente) è stata definita “consiglio di guerra” sulla Brexit dai media britannici.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO