Elezioni 2018, ipotesi scioglimento delle Camere il 27 dicembre: voto a marzo

Siamo ormai giunti a fine legislatura e la campagna elettorale è iniziata su tutti i fronti. Quello che manca, ad oggi, è l'ufficialità della data in cui i cittadini italiani saranno chiamati a votare.

Le ultime indiscrezioni vogliono il 4 marzo 2018 come data della chiamata alle urne, mentre il Presidente Mattarella sarebbe pronto a sciogliere le Camere già a partire dal 27 dicembre prossimo. L'annuncio dovrebbe arrivare prima di Natale, pochi giorni prima dell'effettivo scioglimento.

A scriverlo è oggi il Corriere Della Sera, precisando che al momento non si hanno conferme. Gentiloni, sempre secondo le ultime indiscrezioni, non dovrebbe salire il Colle per rassegnare il mandato, ma si limiterebbe - come già fatto da Berlusconi nel 2006 e prima da Amato nel 2001 - a dichiarare esaurito il proprio compito.

LONDON, UNITED KINGDOM - FEBRUARY 09: Italian Prime Minister Paolo Gentiloni speaks during a press conference with British Prime Minister Theresa May at No.10 Downing street, London, United Kingdom on February 09, 2017. (Photo by Facundo Arrizabalaga - WPA Pool/Getty Images)

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 16 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO