Elezioni in Catalogna: trionfano gli indipendentisti

I tre partiti indipendentisti hanno raggiunto la maggioranza dei seggi, ma il primo partito della Catalogna è l'unionista Ciudadanos.

untitled-design.png

Le elezioni in Catalogna hanno dato il risultato previsto anche se in termini numerici non è un successo assoluto. Le tre forze indipendentiste, guidate dal partito di Carles Puigdemont, hanno ottenuto la maggioranza dei seggi del Parlamento Regionale. Sono 70 su 135 corrispondenti al 47.5% dei voti. Non è stata sfondata la muraglia del 50%.

Un altro dato è che il primo partito della regione non è nessuno dei tre che sostenevano l’ex presidente ma il partito centrista Ciudadanos. Una formazione duramente unionista e fortemente nazionalista che è riuscita ad attrarre a se anche i voti del partito del Premier spagnolo Mariano Rajoy.

L’ex presidente Puigdemont ha commentato le elezioni da Bruxelles: “La Repubblica catalana ha battuto la monarchia sull'articolo 155. Rajoy è stato sconfitto. Ora servono una rettifica, una riparazione e la restituzione della democrazia".

Il risultato elettorale catalano non ha modificato la posizione della Comunità Europea che ha ribadito che: “La posizione dell’UE sulla Catalogna non cambierà”. Il dato veramente significativo delle elezioni indette da Rajoy, dopo la destituzione di Puigdemont dello scorso 27 ottobre, è la grande affluenza.

Il popolo catalano ha risposto con un dato inequivocabile: 81.94% degli aventi diritto si è presentato alle urne. Più di quattro milioni di persone hanno espresso il loro voto.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO