Centrodestra, Salvini blocca le aperture di Forza Italia al Pd

Renato Brunetta vorrebbe offrire la presidenza di una Camera al Pd.

Centrodestra, Salvini blocca le aperture di Forza Italia al Pd

Mentre dalla sua Direzione il Pd è uscito compatto attorno alla decisione di fare opposizione a quello che sarà il nuovo governo, nel Centrodestra Lega e Forza Italia non sembrano avere ancora stabilito una linea comune da seguire.

Renato Brunetta, il capogruppo uscente di Forza Italia alla Camera, ospite della trasmissione Circo Massimo su Radio Capital ha detto che il possibile governo di centrodestra potrebbe concedere la presidenza di una delle due Camere a un esponente del Pd per garantirsi un appoggio esterno all’esecutivo. Ma non basta, perché Brunetta ha anche ipotizzato una centrodestra allargato in cui potrebbe confluire Matteo Renzi.

Matteo Salvini, segretario della Lega che è il partito della coalizione di centrodestra che ha ottenuto più voti e dunque sarebbe da considerare il leader, ha bloccato qualsiasi possibile apertura e ha detto:

“Gli italiani non ci hanno votato per riportare Renzi al governo, e neanche Gentiloni. Non andremo mai al governo se non potremo fare quello che vogliamo realizzare, cancellare la legge Fornero, controllare l’immigrazione clandestina e ridiscutere i trattati europei. Chiederemo al Parlamento i voti”

Tuttavia, sul rapporto tra Lega e Forza Italia Salvini ha detto che non c’è alcun problema e che ci sarà un incontro già durante questa settimana. Sulla presidenza delle Camere il leader del Carroccio ha già detto la sua nei giorni scorsi e cioè che ritiene che sia una questione tra Lega e Movimento 5 Stelle, perché sono le “due forze politiche che hanno vinto le elezioni”.

In realtà, se si dovessero tenere in considerazione le percentuali dei singoli partiti, la Lega è terza dietro i 5 Stelle e il PD, che ha perso sì e di brutto queste elezioni, ma è pur sempre il secondo partito ed è il motivo per cui uno come Brunetta auspica un coinvolgimento dei Dem, anche se lo stesso PD, approvando la relazione di Maurizio Martina in direzione, si è chiamato fuori e si è detto pronto solo a stare all’opposizione.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO