Video: Bossi contro Salvini: "Ha rischiato di essere impiccato come il suo amico Mussolini"

La telenovela sulla presidenza del Senato si è chiusa con la scelta di appoggiare Elisabetta Casellati. La senatrice veneta ha rappresentato alla fine il punto di equilibrio per lo schieramento del centrodestra, che ieri si era diviso tra Lega e Forza Italia. Silvio Berlusconi era, infatti, fermo sull'intenzione di voler eleggere Paolo Romani, un nome che però non sarebbe stato appoggiato dai 5 Stelle. Di fronte alla posizione ferma di Berlusconi, ieri sera Salvini aveva ordinato ai suoi di votare per un'altra esponente di FI, Anna Maria Bernini, facendo infuriare l'ex presidente del consiglio.

Molti davano già per terminata l'alleanza nel centrodestra, considerando ormai scontata quella tra Lega e Movimento 5 Stelle anche in ottica governo. Alla fine lo schieramento di centrodestra è riuscito a ricompattarsi grazie al nome della Casellati, che è stata appoggiata anche dal Movimento 5 Stelle riuscendo ad ottenere 240 voti sui 321 dell'assemblea.

Poco prima dell'elezione della Casellati, il Senatùr Umberto Bossi è stato intercettato da una cronista di Repubblica che gli ha chiesto di commentare la scelta del segretario Salvini, con il quale non sono mai mancati i contrasti in questi anni: "Salvini ha parlato prima di pensare, se per colpa sua saltavano autonomie di Lombardia e Veneto lo appendevano in piazza come il suo amico Mussolini". Il Senatùr ha poi escluso qualsiasi alleanza con i 5 Stelle per il governo: "No ad un governo con loro, quelli del M5S hanno un programma vecchio dei tempi della Democrazia Cristiana, vogliono fare la cassa del Mezzogiorno per l'assistenzialismo che è già fallito una volta".

Cosa accadrà adesso? Bossi e i bossiani si arrenderanno alla leadership di Salvini che spinge per trovare un accordo con i 5 Stelle - in dispensabile, considerati i numeri - per arrivare a formare il nuovo Governo?

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO