La Carta di Firenze: i 12 punti programmatici delle Liste civiche a 5 stelle di Beppe Grillo


Come annunciato, ieri a Firenze c'è stata la convention delle Liste a 5 stelle promosse e appoggiate da Beppe Grillo "Per un nuovo Rinascimento".

Ai lavori hanno partecipato liste di Treviso, Firenze, Bologna, Fano, Roma, Torino, Pescara, Perugia, Bergamo, Nettuno, Spoleto, Forlì, Pozzuoli, Fiumicino e i meetup di Napoli, Follonica, Carrara, Reggio Emilia, Novi Ligure, Losanna e Neuchatel, Siena. Alla fine del raduno è stata approvata la Carta di Firenze, 12 punti comuni che dovrebbero fare da fondamenta ai programmi delle liste che si presenteranno alle elezioni amministrative del prossimo Election day: Acqua pubblica; Impianti di depurazione obbligatori per ogni abitazione non collegabile a un impianto fognario, contributi/finanziamenti comunali per impianti di depurazione privati; Espansione del verde urbano; Concessioni di licenze edilizie solo per demolizioni e ricostruzioni di edifici civili o per cambi di destinazioni d’uso di aree industriali dismesse; Piano di trasporti pubblici non inquinanti e rete di piste ciclabili cittadine; Piano di mobilità per i disabili; Connettività gratuita per i residenti nel Comune; Creazione di punti pubblici di telelavoro; Rifiuti zero; Sviluppo delle fonti rinnovabili come il fotovoltaico e l'eolico con contributi/finanziamenti comunali; Efficienza energetica; Favorire le produzioni locali.

12 titoli importanti ma, in effetti, non esaustivi dell'ampia gamma di questioni di cui una Amministrazione comunale è chiamata ad occuparsi. Vedremo cosa le liste riusciranno a costruire sopra questi paletti e quale sarà il responso delle urne...

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO