Di Maio: passi avanti su nome premier. Lega: trattativa ancora aperta sul contratto

programma governo e premier di maio e salivei

La trattativa su programma di governo e premier procede tra improvvisi slanci e altrettanto repentine frenate, come emerge dalle dichiarazioni dei leader di M5s e Lega e dei rispettivi staff. Dopo l’incontro di stamattina alla Camera tra Luigi Di Maio e Matteo Salvini il primo è parso, o forse è voluto apparire, più fiducioso.

Sulla scelta del premier, il cui nome dovrà essere vagliato dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella, sono stati fatti “passi avanti" dice Di Maio. Ma il suo sembra ormai un ritornello che nasconde altro: uno stallo da cui o si esce a breve o davvero si rinuncia e si programmano nuove elezioni.

Stessa cosa per il contratto di governo. Annunciato come praticamente chiuso già ieri, non è chiuso affatto e probabilmente lo sarà entro stasera, secondo il capo politico del M5s. Uscendo da Montecitorio Di Maio ha spiegato che

"sul contratto oggi con Salvini abbiamo risolto gran parte delle questioni dirimenti che trovavano ancora qualche divergenza al tavolo. Nel pomeriggio stanno arrivando altri contributi che dobbiamo sistemare dal punto di vista sia stilistico che tecnico e credo che per oggi abbiamo chiuso il contratto. Sul nome del premier si fanno dei passi avanti ma non abbiamo ancora chiuso, stiamo ancora ragionando"

Dalla Lega però i toni non sembrano così ottimisti: la trattativa tra 5 Stelle e Lega “è ancora aperta” sia sul contratto di governo sia sul nome del candidato premier fanno sapere fonti parlamentari leghiste. In questo quadro non è ancora possibile dire se lunedì 21 maggio Sergio Mattarella potrà ricevere le delegazioni di M5S e Lega al Colle, con un programma finito e un nome per Palazzo Chigi.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 23 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO