Libero: "Conte, il premier che non paga le tasse"

Il Professore però ha estinto il debito nel 2011.

Giuseppe Conte

Proprio pochi minuti prima che iniziasse l'incontro tra il Professor Giuseppe Conte e il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella per il conferimento dell'incarico di Presidente del Consiglio dei Ministri, il quotidiano Libero ha sganciato un'altra bomba sul Premier scelto da Lega e MoVimento 5 Stelle: dopo gli attacchi per il curriculum che sarebbe stato un po' "ritoccato", ora arrivano anche le cartelle esattoriali.

Libero, infatti, sostiene di aver visto dei documenti dai quali emergono due ipoteche da parte di Equitalia sull'appartamento che il Prof. Conte possiede a Roma, in via Giulia, di 130 metri quadri. Sono relative a tasse non versate, in particolare: 26mila euro nel 2009 e 24mila euro nel 2011. Il commercialista di Conte, Gerardo Cimmino ha sostenuto che si sia trattato di un paio di cartoline smarrite, ma Libero spiega che si parla di importi evasi che coprono un periodo di 11 anni: dal 1997 al 2008.

Sempre secondo Libero, risultano mancati versamenti dei contributi previdenziali e di maternità per 8.600 euro, poi oltre mille euro di contravvenzioni non pagate, versamenti Irpef, Irap, Iva, addizionali regionali e locali per un totale di 18mila euro tra il 2001 e il 2003, 17mila euro di omesse ritenute e Iva nel 2006, mancato versamento Inail nel 2006 e 2007. Libero spiega però che Conte ha estinto tutti gli addebiti nel novembre del 2011, quando è arrivata la seconda ipoteca.

Foto © Quirinale

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 685 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO